Guida: installare i codec su Ubuntu per riprodurre tutti i file multimediali e i DVD

Avevo già illustrato delle istruzioni veloci su come abilitare i formati audio e video più comuni (ad esempio MP3 e WMV) su Ubuntu, in un vecchio post. Col tempo mi sono accordo che è una richiesta che mi fanno diverse persone. Inoltre era il caso di aggiornare le istruzioni, perciò ho deciso di scrivere questa guida in modo più dettagliato e opportuno.

Nota: questa guida è stata aggiornata per funzionare con Ubuntu versione 14.04 e successive.

Precisazioni importanti

Prima di iniziare con la guida vera e propria mi preme sottolineare un paio di cose che spesso generano confusione negli utenti.

Numero uno: non è obbligatorio installare dei codec con licenza proprietaria! Infatti con questa guida installeremo dei codec che sono software libero ma servono ad aprire dei file nei cosiddetti formati proprietari. I codec non sono preinstallati su Ubuntu non perché siano software non liberi, ma perché i formati come MP3 ed altri sono protetti da brevetti software in alcuni paesi. Ciò non consente la preinstallazione dei codec all’interno del sistema operativo. Se la cosa vi preoccupasse (ma non deve) vi ricordo che i brevetti software non hanno validità giuridica in Europa.

Moltissime guide consigliano agli utenti di installare dei codec proprietari chiamati w32codecs o w64codecs, adducendo che altrimenti i formati Windows Media non si possono riprodurre. Bene, io non ho installato nessuno dei due pacchetti e non ho problemi di sorta a riprodurre tutti i tipi di file: per questo motivo non vi consiglierò di installarli.

Numero due: la guida fa un uso intenso del Terminale (che si trova nel menu delle applicazioni). Questo non significa che le stesse operazioni (come alcuni purtroppo credono) non si possano effettuare lo stesso da interfaccia grafica. Anzi, si può fare tutto senza aprirlo, il fatto è che col terminale si risparmia moltissimo tempo ed è anche più semplice per me guidarvi tramite comandi da dare nel terminale. La procedura è semplice, si copiano i comandi che vi fornisco dopo averli spiegati, si incollano nella finestra di terminale e si preme invio.

Codec e programmi

Alcuni pensano che i codec siano “programmi” per leggere la musica o i video. In realtà i codec sono delle librerie, ovvero delle “aggiunte” che permettono ai programmi multimediali di comprendere il contenuto di certi file. Quindi se volete aprire i file audio e video non vi bastano i codec, ovviamente avrete sempre bisogno di un riproduttore multimediale.

Questa guida vi permetterà di attivare dei codec utilizzabili dal riproduttore musicale di Ubuntu (Rhythmbox) e il riproduttore video (Totem). Vi consiglio di installare anche VLC dal Software Center perché in alcuni casi (succede solo con video particolari) si comporta meglio di Totem ed inoltre vi offre più funzioni, non fa mai male averlo quando serve.

Rhythmbox, Totem e VLC

Formati audio e video

Tutto ciò che serve per i formati audio e video è già presente tra le sorgenti software di Ubuntu, l’importante è assicurarsi che siano tutte attive. Aprite l’Ubuntu Software Center e poi andate su Modifica > Sorgenti software… e controllate che le fonti universe e multiverse siano attivate.

Cliccate su Chiudi e quando vi compare una finestra che vi chiede se volete ricaricare l’elenco, fatelo. Infine chiudete la finestra del gestore dei pacchetti.

A questo punto ci sono un po’ di pacchetti da installare. Nel terminale basta un comando che li includa tutti in un colpo solo:

sudo apt-get install -y gstreamer0.10-fluendo-mp3 gstreamer0.10-plugins-bad gstreamer0.10-plugins-bad-multiverse gstreamer0.10-plugins-ugly libavcodec5. libavdevice5. libavformat5. libavutil5. libpostproc5. libswscale.$

Il puntino nel nome di alcuni pacchetti serve come carattere “jolly” per funzionare su diverse versioni di Ubuntu.

Probabilmente vi verrà chiesta la password, è sufficiente digitarla (anche se non si vede) e premere Invio di nuovo. Una volta finito potrete riprodurre tutto ciò che volete, con una importante eccezione… i DVD. 😉

Dischi DVD

Ad essere precisi i dischi DVD fatti in casa funzionano subito con Ubuntu, il problema si pone con i dischi commerciali, cioè i film che si comprano in negozio. Questi dischi sono protetti con un sistema di cifratura anti-copia, e chi ha creato tale meccanismo non ha mai accettato di permettere a Linux di leggerlo. Fortunatamente il sistema è stato decifrato dal famoso Jon Lech Johansen ed esiste una libreria per leggere i DVD commerciali.

Il problema come al solito è quello dei brevetti, per cui la libreria deCSS che è software libero non viene distribuita direttamente con Ubuntu. È tuttavia possibile usare uno script incluso dentro al pacchetto per i DVD non criptati, che consente di installare automaticamente anche la libreria per i DVD cifrati:

sudo apt-get install libdvdnav4 libdvdread4
sudo /usr/share/doc/libdvdread4/install-css.sh

Ora è tutto pronto anche per leggere i DVD. Qualche volta non funzionano benissimo con Totem, in quel caso provate ad aprirli con VLC. Vi ricordo anche che con deCSS nella maggior parte dei casi potete leggere qualsiasi DVD indipendentemente dal codice regionale, anche se il vostro lettore DVD ha un codice impostato! 😀

Considerazioni finali

Come avete potuto vedere, installare i codec è una cosa molto meno impegnativa di quanto sembri, si fa una volta e poi non ci si pensa più. Presto vi renderete conto, come è capitato a me, di quante cose siano facili da fare su Linux che prima sotto Windows richiedevano software, tempo e fatica. Un esempio banale è il download dei video da Internet, oppure la conversione tra formati diversi… Basta provare per credere. 😛

102 pensieri su “Guida: installare i codec su Ubuntu per riprodurre tutti i file multimediali e i DVD

  1. per curiosità ho provato con un vecchio DVD che avevo preso in edicola (matrix) e che non ero mai riuscito a vedere nel pc con ubuntu. ora ho installato la 10.10 e anche questa volta non sono riuscito a visualizzare il film. all’interno del dvd i file video hanno estenzione .vob
    se provo ad avviare con totem (anche solo i file .vob)
    Impossibile leggere dalla risorsa
    con VLC :
    Lettura file non riuscita:
    VLC non può leggere il file.
    l’unico file che parte è il “video.ts.vob” quello dei copyright
    ???
    Da cosa può dipendere?

  2. Dovresti leggere il disco non i singoli file .vob… Comunque sia hai provato dopo aver installato le librerie deCSS? Prova anche a copiare tutto il disco dentro a una cartella e dire a VLC di leggere un DVD in quella cartella. 🙂

  3. […] Ho pensato perciò di scrivere uno script che sostituisca il player Moonlight quando si vuole visualizzare un programma con il video originale inserito in modo “generico”. Per la precisione viene inserito un riproduttore compatibile con Windows Media Player, che funziona perfettamente sotto Linux (ad esempio col riproduttore Totem) e presumo possa funzionare anche sotto Windows (ma non m’interessa). Naturalmente avrete bisogno di avere i codec correttamente installati. […]

  4. Ok
    l’errore era proprio in libdvdcss2. non ero riuscito a scaricarli.
    Grazie molte. Guida perfetta. Anche in autostrada.
    Ora provo a sistemare maledetta mamma rai. a me interessa principalmente seguire bertallot in raitunes. poi se tutto funziona gli posto la tua guida.

  5. …anche in autostrada. XD
    Ma “raitunes” è una freddura su iTunes o esiste veramente una cosa che si chiama così? 🙂

  6. Ciao
    raitunes esiste veramente. ma non centra niente con la casa delle melindatosh. e’ un programma di musica e video. es ultima performance
    hanno musicato la mostra di dalì a milano con video installazione. Ovviamente non è musica di tutti i giorni. ecco perchè mi interessa
    ciao.
    approposito non riesco ovviamente a vederlo è in diretta

  7. Mi serve qualche info in più: che formato di video stai tentando di guardare? Su Totem dovresti ricevere un errore che ti dice se non è in grado di trovare un certo codec. È così?

  8. Ciao! volevo chiederti come devo procedere di fronte a questa risposta del terminale al terzo comando:

    Il pacchetto libdvdcss2 non ha versioni disponibili, ma è nominato da un altro
    pacchetto. Questo può significare che il pacchetto è mancante, è obsoleto
    oppure è disponibile solo all’interno di un’altra sorgente
    E: Il pacchetto libdvdcss2 non ha candidati da installare

    Grazie infinite!

  9. Significa che non hai aggiunto correttamente i repository di Medibuntu… Ripeti le istruzioni del post con attenzione una alla volta. 🙂

  10. Ciao, volevo chiederti cosa devo fare perchè al termine della tua procedura il Terminale mi ha lasciato questa dicitura:
    Il pacchetto libdvdcss2 non ha versioni disponibili, ma è nominato da un altro
    pacchetto. Questo può significare che il pacchetto è mancante, è obsoleto
    oppure è disponibile solo all’interno di un’altra sorgente

    E: Il pacchetto “libdvdcss2” non ha candidati da installare

    Sono nuovo di questo mondo (UBUNTU 10.10) se mi potessi dire cosa fare te ne sarei molto grato.
    Grazie mille comunque, ciao Simone.

  11. Cavoli ragazzi, avevo dimenticato l’ultima riga prima dell’installazione dei pacchetti tipo libdvdcss2 e compagnia bella! Bisogna fare di nuovo l’aggiornamento della lista pacchetti!

    Per tutti quelli che non sono riusciti a attivare la visualizzazione DVD: ripetete solo gli ultimi 4 comandi (cioè l’ultimo blocco di codice) uno alla volta (hanno il numero di fianco) e vedrete che ora dovrebbe funzionare. 😉

  12. Ben fatto… ma per essere una guida a portata anche dei quarantenni (quale io sono) aggiungerei anche le indicazioni di come abilitare “sorgenti software” che in Ubuntu 10 non sono è presente nell’elenco a tendina: Sistema -> Amministratore.
    Tasto destro sul logo di Ubuntu prima del menu a tendina Applicazioni -> Modifica Menu -> come riportato nel link qui a fianco http://linuxdifficile.wordpress.com/2011/01/16/ripristiniamo-il-pulsante-sorgenti-software-nel-menu-amministrazione-in-ubuntu-10-10/.

    Comunque complimenti.

  13. Ok giusto, avevo scritto la guida con Ubuntu 10.04. Ora indico di usare Synaptic, che in effetti è la cosa più sensata. 🙂 Grazie.

  14. Sto seguendo la tua guida con Ubuntu 10.04. Quando provo ad installare i pacchetti da terminale, ricevo il messaggio: Impossibile trovare il pacchetto libavutil-unstripped-50. Nel gestore pacchetti ho visto che è disponibile libavutil-unstripped-49. Come devo comportarmi?
    Grazie per l’attenzione.
    Paolo

  15. Ti ringrazio per la sollecita risposta. Quindi nel comando:
    sudo apt-get install -y gstreamer0.10-fluendo-mp3 gstreamer0.10-ffmpeg gstreamer0.10-plugins-bad gstreamer0.10-plugins-bad-multiverse gstreamer0.10-plugins-ugly gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse libavcodec-unstripped-52 libavdevice-unstripped-52 libavformat-unstripped-52 libavutil-unstripped-50 libpostproc-unstripped-51 libswscale-unstripped-0
    sostituisco con libavutil-unstripped-49?

  16. Sì, ma tieni conto che un pacchetto non trovato non vanifica tutto il comando, per cui gli altri li avrà già installati e ti manca solo quello, penso.

  17. Con la sostituzione sono riuscito a installare il tutto.
    Tuttavia ho un DVD che non riesco a vedere. Mi appare l’icona sul desktop ma non riesco ad aprirlo con nessuno dei riproduttori multimediali installati (Totem, Gnome MPlayer, VLC). Aggiungo che il suddetto DVD è stato provato con un lettore da tavolo e funziona benissimo.
    Grazie per l’attenzione,
    Paolo

  18. Caspita, è strano. Ricevi qualche genere di errore? Hai provato a ripparlo con Arista Transcoder o simili per vedere se riesce almeno ad accedervi così? Se non ci riescono gli altri dubito ci riesca questo, però meglio provare. 🙂

  19. Ricontrolla nel gestore pacchetti che tutti i pacchetti indicati nell’articolo siano installati. Se necessario, puoi ripetere la procedura, copiando sempre una sola riga di codice alla volta (ogni riga ha un numero di fianco per indicare dove inizia).

  20. Salve…non riesco a scaricare la versione in italiano…in più qualsiasi cosa tento di scaricare( vedi VLC ) mi chiede il codice root ma non so cosa sia…mi potreste aiutare?…grazie

  21. La versione in italiano di che cosa? 🙂 Per quanto riguarda l’installazione dei programmi, devi inserire la tua password per poter terminare il processo. Root è un termine che indica l’utente amministratore dei sistemi operativi Gnu/Linux (e tutti quelli basati su Unix). Ti anticipo già che la guida non è aggiornata per Ubuntu 11.10, la devo ritoccare lievemente.

  22. Anche tu hai ragione…intendevo dire la versione in italiano di ubuntu. Ma ho risolto il problema comprando il dvd…Ad ogni modo ti ringrazio per la sollecita risposta e sicuramente ti scriverò ancora visto che sono alle prime armi con Ubuntu e mi sembra di aver che sostegno non guasta mai…
    grazie ancora…

  23. ciao, le tue spiegazioni sono chiarissime, però mi compare da terminale
    questo:
    Lettura informazioni sullo stato… Fatto
    E: Impossibile trovare il pacchetto libavcodec53
    E: Impossibile trovare il pacchetto libavdevice53
    E: Impossibile trovare il pacchetto libavformat53
    E: Impossibile trovare il pacchetto libavutil51
    E: Impossibile trovare il pacchetto libpostproc52
    E: Impossibile trovare il pacchetto libswscale2

    come devo fare?
    ovviamente solo se puoi e se non disturbo, sono niubbissima…
    grazie

    Mariangela

  24. Non disturbi affatto. 🙂 Come ho indicato nell’articolo la guida riflette la versione 11.10 di Ubuntu, se ne usi una precedente dovrai leggermente cambiare il numero alla fine dei pacchetti (di solito dove finisce per 3 deve diventare 2 o 1 e dove finisce per 2 o 1 deve diventare 0), comunque il modo migliore è andare “a mano” a cancellare l’ultima cifra e poi premere subito “tab” un paio di volte per vedere che cosa ti suggerisce il terminale.

  25. Per i DVD tutto ok, per quanto riguarda gli altri formati invece, quando scrivo il comando nel terminale mi esce questo:

    Lettura elenco dei pacchetti… Fatto
    Generazione albero delle dipendenze
    Lettura informazioni sullo stato… Fatto
    Il pacchetto gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse non ha versioni disponibili, ma è nominato da un altro
    pacchetto. Questo può significare che il pacchetto è mancante, è obsoleto
    oppure è disponibile solo all’interno di un’altra sorgente
    Tuttavia questi pacchetti lo sostituiscono:
    gstreamer0.10-plugins-ugly

    E: Il pacchetto “gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse” non ha candidati da installare

    e si blocca li..scusatemi ma anche io sono abbastanza scarsino..

  26. In effetti, come l’output stesso suggerisce, quel pacchetto non c’è più e non è più necessario. Dev’essere rimasto quando ho aggiornato le informazioni per renderle adatte alla versione 11.10 di Ubuntu. 😛 Installa pure tutti gli altri pacchetti cancellando il riferimento a gstreamer0.10-plugins-ugly-multiverse. Intanto ho aggiornato il post. 😉

  27. Scusate il mio ignorantismo (nessuno siamo perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti) ma io dopo qualche settimana che improvvisamente non riesco a vedere nessun video (nemmeno quello proveniente dalla webcam) ho deciso di digitare il comando riportato in questa guida…l’installazione va a buon fine…mi dice che è già installata l’ultima versione…ma il video continua a non vedersi…l’audio lo sento ma il video non lo vedo…
    Grazie per l’aiuto.

  28. I codec della guida non hanno a che fare con la webcam. Se la webcam non funziona può essere un problema del suo driver, oppure può essere quello della scheda video ad avere problemi, ma mi sembra strano.
    Riguardo ai file video “normali”, se li apri con VLC con terminale di solito vedi subito scritto qual è l’errore.

  29. Ti ringrazio per la risposta velocissima.
    Il problema non è solo la webcam…ho scritto della webcam perchè il problema s’era aggiunto e credevo avesse attinenza, dato che entrambe le cose hanno a che fare col video…
    Comunque ho provato ad aprire vlc da terminale e far partire un paio di file video, ecco il risultato:

    [0xa0ee908] pulse audio output: No. of Audio Channels: 2
    QPainter::begin: Paint device returned engine == 0, type: 1
    QPainter::begin: Paint device returned engine == 0, type: 1
    [0xa1e5fd0] libmpeg2 decoder error: DpbUnlinkPicture called on an invalid picture
    [0xa1e5fd0] libmpeg2 decoder error: DpbUnlinkPicture called on an invalid picture
    [0xa1e5fd0] libmpeg2 decoder error: DpbUnlinkPicture called on an invalid picture
    [0xa1e5fd0] libmpeg2 decoder error: DpbUnlinkPicture called on an invalid picture
    Segmentation fault

    L’errore esce fuori quando ho cliccato sulla timeline per andare avanti nel filmato, se non cliccavo non succedeva niente.
    L’audio si sente ma il video no…al posto del filmato vedo tutto nero.
    Provo a reinstallare libmpeg2 da Synaptic, però mi pareva di averlo già fatto…
    Saluti.

  30. Ottima guida Andrea,grazie,tra qualche giorno mi arriva l’Asus x54c con preinstallato Ubuntu ( dovrebbe essere in versione 11.10) e poi farà avanzamento alla versione 12.04 sperando non vi siano problemi e verificherò anche tutte le lbrerie che hai segnalato laddove mancanti da inserire per non avere problemi con i contenuti audio video

  31. […] Ebbene, sono lieto di annunciarvi che ho rilasciato una nuova versione dello script che non solo corregge i bug di cui sopra, ma aggiunge il pieno supporto a Rai Replay! E la cosa migliore è che non dipende per nulla da Silverlight, non dovete averlo nemmeno installato. Lo script fornisce un link diretto al file che vi interessa e vi permette di vedere la trasmissione direttamente nel browser, usando uno dei tanti player multimediali disponibili su Linux, su Windows, o su Mac, posto che abbiate tutti i codec installati. […]

  32. Ottima guida!
    Suggerisco di modificare questa parte: “Aprite l’Ubuntu Software Center e poi andate su Modifica > Sorgenti software… e controllate che le fonti universe e multiverse siano attivate” precisando che la procedura dipende dalla versione ubuntu installata.

    Dalla wiki: “La gestione dei repository da Ubuntu tramite interfaccia grafica può avvenire tramite il Software Center. L’interfaccia dedicata è accessibile in diversi modi, ciò dipende dalla versione di Ubuntu in uso:

    da Ubuntu Software Center, selezionando Modifica → Sorgenti software;

    dal menù Sistema → Amministrazione → Sorgenti software;

    dal Gestore pacchetti, selezionandolo da Sistema → Amministrazione → Gestione pacchetti e, in seguito, scegliendo Impostazioni → Repository.

    La medesima interfaccia è anche disponibile in Xubuntu e reperibile dal menù Applicazioni → Sistema → Sorgenti software”.

    Saluti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.