Inoltrare le email da Libero Mail a qualsiasi altro indirizzo

Da quando ho pubblicato (nel 2011) il mio articolo su come usare la casella email di Libero tramite IMAP, usando Gmail come ponte, tale post ha ricevuto più di 98900 visite. Supponendo che in 1 caso su 100 il mio post sia stato utile, significa aver aiutato quasi 1000 persone a evitare l’uso della terribile interfaccia web di Libero Mail, o ancor meglio aver permesso la migrazione definitiva verso un servizio di qualità come Gmail.

La mia guida si basava sull’uso dei filtri per l’inoltro della posta verso Gmail. Non sono rimasto perciò molto sorpreso quando una persona mi ha comunicato che recentemente non era possibile seguire la mia guida, in quanto Libero ha cambiato le carte in tavola permettendo l’inoltro della propria posta solo verso altre caselle Libero.

La figura mostra cosa succede quando si prova a creare un filtro di inoltro verso una casella email non fornita da Libero:

Avviso: i tuoi dati sono nelle nostre mani!
Avviso: i tuoi dati sono nelle nostre mani!

Di fatto è stata attuata una vera e propria politica di vendor lock-in, vale a dire il fenomeno per cui un fornitore di servizi incatena i propri utenti, impedendo ai medesimi di “scappare” coi propri dati verso altri servizi.

Se mi è consentito usare un eufemismo, non è che questa cosa sia esattamente da considerarsi gradita e simpatica… Specialmente quando un ignaro utente si rende conto di non poter passare a un altro fornitore email avendo la tranquillità che i messaggi mandati all’indirizzo vecchio saranno inoltrati.😉

Per questo motivo ho analizzato il sito di Libero Mail e ho trovato un metodo abbastanza pratico per disattivare il blocco. Si tratta di uno user script per il browser, vale a dire un minuscolo programma che viene avviato quando visitate il sito di Libero Mail.

Per usarlo, dovete installare l’estensione adatta per il vostro browser. Questa cambia a seconda del software che utilizzate per navigare:

Una volta installata l’estensione, potete provvedere a scaricare lo script aprendo la pagina di download, tramite il seguente pulsante:

Download — Libero Mail forward to ANY address

Ovviamente poi cliccate su Install this script.

Potete quindi recarvi sul sito web di Libero Mail e creare i filtri di inoltro che più vi aggradano, senza messaggi fastidiosi, inopportuni e offensivi che vi bloccano.🙂

Una nota importantissima che voglio aggiungere: non è assolutamente escluso che in futuro Libero aumenti le limitazioni e queste pratiche “incatenanti”. Vi raccomando perciò di usare i filtri di inoltro per ricevere i messaggi sulla vostra casella di un provider più funzionale, e avvisare alla svelta chi vi scrive che possedete un nuovo indirizzo.

Migrate prima che sia troppo tardi.😉

128 pensieri su “Inoltrare le email da Libero Mail a qualsiasi altro indirizzo

  1. Ho visto ora il loro nuovo controllo lato server. Be’ dai, dopo soltanto sei mesi si sono svegliati per implementare una cosa così basilare.😀

    Perlomeno c’è stato un tempo sufficiente, da quando ho lanciato l’avvertimento a quando hanno bloccato la cosa. Spero sia stato utile a qualcuno.

  2. Secondo me quelli di libero hanno fatto una scelta sbagliata nell’impedire il forward verso email di altri domini.

  3. La cosa migliore da fare è farsi sbloccare IMAP dal servizio clienti. Visto che l’hanno già fatto a molti utenti, di certo non potranno dirti di no.🙂 Magari lo hanno sbloccato anche a te ma non hai provato.

    Marco Mancini, un blogger, ha scritto anche un interessante articolo su come richiedere in breve tempo lo sblocco dell’IMAP. Una volta che hai l’accesso IMAP, puoi scaricare e sincronizzare la posta con Thunderbird o un qualsiasi client su PC o sui dispositivi mobili.

    A quel punto, se ti arriva una email sulla casella vecchia la puoi ricevere. Ti conviene comunque dare il tuo nuovo indirizzo a tutti, così i messaggi su Libero saranno sempre meno.🙂

  4. Scusate, sto cercando in rete possibili soluzioni ad oggi. Nella mia ignoranza ho pensato una cosa.Ho visto che il mio provider di hosting, mi da l’opportunità attraverso cpanel di inserire dei moduli ruby, perl php. Se ho capito bene vuol dire che posso far eseguire degli script o dei pezzi di codice sulla porzione di server che mi dedicano per l’hosting? Se cosi fosse allora, sempre nella mia ignoranza, non si potrebbe scrivere un modulo che va continuamente a importare le email su libero con un accesso imap o pop3 come più o meno fa gmail quando aggiungo altri account da controllare?

  5. vuol dire che posso far eseguire degli script o dei pezzi di codice sulla porzione di server che mi dedicano per l’hosting?

    Sì.

    non si potrebbe scrivere un modulo che va continuamente a importare le email su libero con un accesso imap o pop3 come più o meno fa gmail quando aggiungo altri account da controllare?

    Stai parlando in pratica di reimplementare Freepops. Certo, è possibile usare qualcosa del genere per ricevere le email. Ma onestamente mi sembra molto più pratico andare a “disturbare” l’assistenza clienti di Libero affinché sblocchino l’IMAP come già hanno fatto a molti clienti (me incluso).🙂

  6. Ciao, premetto di saperne poco su questi argomenti ma porto un’esperienza: sulla casella gmail, da “controlla la posta da altri account (tramite pop3)” sono riuscito ad aggiungere senza problemi un indirizzo @libero. Addirittura mettendo come server pop: imapmail.libero.it. Ricevo quindi tranquillamente la posta senza alcuno script. Il problema invece è nell’inviarla come xxx@libero, sempre tramite xxx@gmail.. qualcuno mi spiega se esiste una soluzione? Non ho capito se chiedendo lo sblocco di imap, risolverei.. Perché da quello che posso capire, il mio problema è più smtp che imap o pop3.. Sbaglio?

  7. sono riuscito ad aggiungere senza problemi un indirizzo @libero.

    Ottimo.🙂 Significa che sul tuo account l’IMAP è già stato aperto senza problemi, come era accaduto col mio qualche tempo fa.

    Il problema invece è nell’inviarla come xxx@libero, sempre tramite xxx@gmail.. qualcuno mi spiega se esiste una soluzione?

    Io l’ho configurata coi parametri dati da Libero. Sinceramente non ho voglia di cercare la pagina precisa, però questo è quello che compare nel mio account Gmail:

    • Invio tramite: smtp.libero.it
    • Connessione protetta sulla porta 465 mediante SSL
  8. Quindi mi confermi essere possibile inviare posta Libero tramite gmail, pur non avendo un account plus. Questo già mi pare degno di nota. Però avendo inserito i tuoi parametri (ma considerando anche 587 mediante TLS) le accetta, ma se invio una mail mi ritorna questa:

    Delivery to the following recipient failed permanently:     xxxxxx@xxxxx.xx
    Technical details of permanent failure:
    Google tried to deliver your message, but it was rejected by the relay smtp.libero.it by smtp.libero.it. [xxx.xx.xx.xx].
    The error that the other server returned was:
    550 Relay Disabled [smtp-35.iol.local; LIB_470].
    

    Cosa posso provare a fare? Chiedere a Libero di sbloccarmi autenticazione smtp? O cos’altro? Non ho un account plus, ma se mi dici che a te funziona.. qualche speranza dovrei averla. Aggiungo solo che in passato riuscivo sia a ricevere libero che a spedire tramite gmail (poi mio figlio ha eliminato l’indirizzo mail libero da gmail per errore). Ma non ricordo che parametri avevo impostato. Magari erano gli stessi..Grazie in anticipo per le eventuali dritte

  9. In attesa di conferme sia sulla possibilità ..reale di INVIARE posta libero tramite gmail (non riceverla) e su eventuali idee, qualora sia possibile l’invio, del perché a me rende il problema reso sopra o come risolverlo. Grazie in anticipo

  10. Quindi mi confermi essere possibile inviare posta Libero tramite gmail, pur non avendo un account plus

    Questo è quanto ho fatto fino a qualche tempo fa. Ovviamente ora non uso più l’indirizzo di Libero, l’ho abbandonato già da anni e lo tengo configurato solo nella remota eventualità che arrivi lì qualche email che mi serve.

    Riprovando ora pare che anche a me dia lo stesso messaggio dopo un tentativo di invio. È possibile che abbiano bloccato gli IP di Gmail, è una cosa che va domandata al servizio clienti. Io li ho contattati, ma meglio se lo facciamo in tanti, così è più probabile che si diano una mossa.😉

    In attesa di conferme

    Il fatto di lasciare un commento su un blog non implica la garanzia di ricevere una risposta garantita in 24 ore. Forse hai frainteso il mio ruolo, confondendomi col supporto tecnico di Libero o con un centro assistenza informatico. Durante la settimana devo gestire numerose faccende tra cui l’università, i progetti, e varie altre cose che per ragioni logistiche vengono prima dei commenti ai post.

  11. Libero ha ufficialmente dichiarato di non consentire l’accesso SMTP dall’estero:

    Gentile utente,
    la informiamo che per poter gestire la sua casella di posta tramite client, dall’estero, è necessario acquistare il servizio Mail Plus.

  12. Anche io, come Francesco qui sopra, sono riuscito ad aggiungere un indirizzo libero cosicchè ricevo su gmail senza problemi le mail che ogni tanto mi arrivano al mio vecchio indirizzo @libero.
    C’è un modo per mantenere separate le mail inviate direttamente al mio indirizzo gmail, da quelle dirottate lì da libero?

  13. In attesa di conferme

    Il fatto di lasciare un commento su un blog non implica la garanzia di ricevere una risposta garantita in 24 ore. Forse hai frainteso il mio ruolo, confondendomi col supporto tecnico di Libero o con un centro assistenza informatico. Durante la settimana devo gestire numerose faccende tra cui l’università, i progetti, e varie altre cose che per ragioni logistiche vengono prima dei commenti ai post.

    Non ti ho confuso con nulla. Non ho preteso nulla e ho appunto scritto “conferme” (qualora ce ne fossero state, ovviamente) proprio perché avrebbe potuto rispondere qualsiasi utente e la domanda era indirizzata a tutti, non soltanto a te, in quanto post, e non mail privata. Oltre ad aver ringraziato anticipatamente, ripeto, senza nessuna pretesa. Se il tuo chiarimento era necessario, anche il mio era d’obbligo. Comunque, da quanto si evince, questo è l’importante: allo status quo, nessuno riesce più ad inviare come libero dalla posta gmail o perlomeno, nessuno ha ritenuto opportuno informarci di ciò. Bene così. Ora so che è un problema generalizzato. Grazie ancora

  14. nessuno ha ritenuto opportuno informarci di ciò

    Dato il livello di servizio fornito da Libero Mail, la cosa non mi stupisce affatto. In merito alla chiarezza delle informazioni sono messi proprio male.😦 Anzi sono felice per te che tu sia riuscito a creare il filtro, ad altre persone non funziona più nemmeno quello.

    Consiglio un cambio provider definitivo prima che diventi ancora peggio.🙂

  15. Pessimo Libero come dici te….e questo tuo post ha dato una mano a davvero tante persone. Il vantaggio reale di Libero è uno: che se devi dare un indirizzo di posta al volo, a chi non conosce l’inglese o frequenta molto poco internet.. verde@libero.it non te lo farà ripetere mai e mi fa molto comodo un indirizzo con dominio semplice🙂 Iau o gimeil.. rischiano di essere scritte ancora così da alcune persone..anche se sembra assurdo.. capita. Devo trovare un dominio alternativo, semplice, possibilmente italiano, che ancora non ha problemi di forward su gmail, in modo da aggiungerlo e utilizzarlo comodamente col mio telefono android😉

  16. Se sei cliente TIM o Telecom Italia, penso che l’email di Alice faccia al caso tuo (non ho però verificato se funziona con IMAP). Però non è troppo consigliabile avere un’email legata a un ISP, perché se cambi contratto potresti perdere l’account. Sennò c’è anche la PEC di Aruba che nella versione base costa solo 5 euro all’anno e può ricevere anche email non certificate. C’è anche l’email di Microsoft che credo esista anche nella versione live.it.

    Oppure puoi comprarti un piccolo dominio con qualche hosting base base e scegliere il nome che vuoi tu.🙂

  17. Ciao Lazza, ci ho messo due giorni ma GRAZIE alle tue spiegazioni e a quelle di Mancini Marco sono riuscita finalmente (almeno) a far arrivare tutte le mie mail a Gmail attraverso Thunderbird.
    Il problema principale rimane sempre quello: mi blocca nel momento del salvataggio del filtro nonostante abbia provato infinite volte tutto il procedimento alla lettera!aarrggggggggggghhhhhhh!!!!Non è che per caso, nel durante, qualcuno ha trovato un’ altra soluzione?
    Grazie mille!!

  18. GRAZIE alle tue spiegazioni e a quelle di Mancini Marco sono riuscita finalmente (almeno) a far arrivare tutte le mie mail a Gmail

    Ottimo.🙂

    Il problema principale rimane sempre quello: mi blocca nel momento del salvataggio del filtro

    Premetto che, come è stato indicato sia nell’articolo che nei commenti, il “buco” nel sito di Libero che permetteva di filtrare a piacere sarebbe stato chiuso presto e così è stato. Però non ho capito una cosa: se hai seguito le indicazioni di Marco Mancini per sbloccare l’IMAP adesso puoi accedere all’account da qualsiasi client, per esempio Thunderbird, giusto?

    In caso affermativo, a che ti serve creare il filtro di inoltro da Libero?

  19. Effettivamente, hai ragione.
    Ho provato ad inviarmi mail su libero ed oggi finalmente ho visto che mi arrivano su gmail!!!alèèèè!!!
    Grazie mille x l’utilità e disponibilità!

  20. Prima di mettermi al lavoro (voglio spostare tutte le vecchie mail e contatti da libero a Gmail e chiudere libero) seguendo le tue indicazioni, ti chiedo se ad oggi è è cambiato qualcosa, oppure è ancora valido il percorso che hai individuato nel 2014. Grazie

  21. Si, scusami. La domanda è apparentemente stupida.
    Sicuramente Libero ha corretto il bug, la mia esigenza era quella di utilizzare il browser senza passare da un client IMAP (nella realtà in cui dovrei implementare questa soluzione è già stata un’impresa fargli cambiare da IE a Chrome -.-).

    Grazie mille per la risposta, e scusa ancora ^_^

  22. Che differenza fa se l’utente finale usa il browser?🙂 Puoi anche usare un client IMAP web based oppure strumenti come Zapier e simili per agire quando arriva un’email su una certa casella che sia accessibile tramite IMAP.

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...