Inoltrare le email da Libero Mail a qualsiasi altro indirizzo

Da quando ho pubblicato (nel 2011) il mio articolo su come usare la casella email di Libero tramite IMAP, usando Gmail come ponte, tale post ha ricevuto più di 98900 visite. Supponendo che in 1 caso su 100 il mio post sia stato utile, significa aver aiutato quasi 1000 persone a evitare l’uso della terribile interfaccia web di Libero Mail, o ancor meglio aver permesso la migrazione definitiva verso un servizio di qualità come Gmail.

La mia guida si basava sull’uso dei filtri per l’inoltro della posta verso Gmail. Non sono rimasto perciò molto sorpreso quando una persona mi ha comunicato che recentemente non era possibile seguire la mia guida, in quanto Libero ha cambiato le carte in tavola permettendo l’inoltro della propria posta solo verso altre caselle Libero.

La figura mostra cosa succede quando si prova a creare un filtro di inoltro verso una casella email non fornita da Libero:

Avviso: i tuoi dati sono nelle nostre mani!
Avviso: i tuoi dati sono nelle nostre mani!

Di fatto è stata attuata una vera e propria politica di vendor lock-in, vale a dire il fenomeno per cui un fornitore di servizi incatena i propri utenti, impedendo ai medesimi di “scappare” coi propri dati verso altri servizi.

Se mi è consentito usare un eufemismo, non è che questa cosa sia esattamente da considerarsi gradita e simpatica… Specialmente quando un ignaro utente si rende conto di non poter passare a un altro fornitore email avendo la tranquillità che i messaggi mandati all’indirizzo vecchio saranno inoltrati. 😉

Per questo motivo ho analizzato il sito di Libero Mail e ho trovato un metodo abbastanza pratico per disattivare il blocco. Si tratta di uno user script per il browser, vale a dire un minuscolo programma che viene avviato quando visitate il sito di Libero Mail.

Per usarlo, dovete installare l’estensione adatta per il vostro browser. Questa cambia a seconda del software che utilizzate per navigare:

  • Firefox → Greasemonkey
  • Chrome/Chromium → Tampermonkey
  • Internet Explorer → cambiate software e iniziate a usare un browser decente 😛

Una volta installata l’estensione, potete provvedere a scaricare lo script aprendo la pagina di download, tramite il seguente pulsante:

Libero Mail forward to ANY address

Ovviamente poi cliccate su Install this script.

Potete quindi recarvi sul sito web di Libero Mail e creare i filtri di inoltro che più vi aggradano, senza messaggi fastidiosi, inopportuni e offensivi che vi bloccano. 🙂

Una nota importantissima che voglio aggiungere: non è assolutamente escluso che in futuro Libero aumenti le limitazioni e queste pratiche “incatenanti”. Vi raccomando perciò di usare i filtri di inoltro per ricevere i messaggi sulla vostra casella di un provider più funzionale, e avvisare alla svelta chi vi scrive che possedete un nuovo indirizzo.

Migrate prima che sia troppo tardi. 😉

134 pensieri riguardo “Inoltrare le email da Libero Mail a qualsiasi altro indirizzo

  1. Una domanda, i filtri attivati prima di questa modifica di policy, che hanno come regola l’inoltro verso altro hoster che fine fanno? vengono disattivati, oppure rimangono attivi?

    Se il tuo script lavora su una regola dell’interfaccia (vedendo la nuova non sembra male, ma in campo di struttura di sicurezza fa parecchio acqua), e non sul protocollo, allora i vecchi filtri dovrebbero funzionare comunque…sbaglio?

  2. Sembra che nemmeno i vecchi filtri funzionino più. Da quel che mi pare di vedere, se il vecchio filtro rimane attivo, si perdono semplicemente le mail, spariscono, non arrivano. Devo disattivarlo per non perderle.

    1. Attento a non confondere i ritardi con le perdite. Prima di pubblicare l’articolo ho provato circa una decina di email in giorni diversi e orari diversi. Libero le inoltre con un ritardo che va dai 2 minuti all’ora e mezza, ma “spariscono” subito dall’interfaccia web. Quindi non le vedi su Libero Mail ma con pazienza arrivano a destinazione. 😉

  3. Grazie della delucidazione 🙂
    Oggi è tutto il giorno che la mia mail di libero non va, né in entrata né in uscita nemmeno da webmail, adesso che sembra tornata a funzionare ho cominciato a fare prove di invio, ma appunto non le vedevo arrivare.
    Adesso ho capito perché spesso mi arrivano email in ritardo… 🙂
    Grazie ancora Andrea che ci scovi questi stratagemmi per salvarci dalle politiche di Libero, ma adesso son stufo ed è veramente ora di cambiare provider…

    1. ma adesso son stufo ed è veramente ora di cambiare provider…

      In effetti questa mi sembra un’ottima idea. 😛

    1. Libero non ha mai permesso l’uso di POP a chi ha l’account free, a meno che non sia un abbonato Infostrada.

  4. Aiutooooo
    ho seguito tutto quanto hai indicato fin qui (compreso lo script) ma libero non mi permette la migrazione! che fare??

  5. libero non mi permette la migrazione

    In che senso migrazione? Non vorrei che ci fosse stato qualche fraintendimento… Lo script ti toglie il blocco dai filtri, il che significa che usandolo puoi inserire su Libero dei filtri che inoltrino i messaggi che riceverai in futuro verso la casella che vuoi tu. 🙂

    Non ho mai parlato di migrazione, se non quando conversavo un po’ su quel discorso assieme a Roberto nei commenti all’altro post.

  6. Provato 3 ore fa: lo script non risolve il problema! libero continua ad inviare il messaggio che non si possono inoltrare mail in luoghi diversi da libero stesso! che fare?? chiedo aiuto. grazie

  7. Che browser usi e con quale estensione? Sei sicura di aver installato correttamente lo script?

    PS: sto ovviamente parlando dei filtri attivabili sotto a Impostazioni » Filtri, non all’opzione Autoforward che sta sotto alla voce Account. Insomma, i filtri intesi esattamente come nel mio post originale. 🙂

  8. uso firefox, lo script risulta correttamente installato, ovviamente ho seguito passo passo il tuo post originale, ma niente da fare 🙁

  9. Greasemonkey è attivata? So che si può sia attivare che disattivare dal menu dell’estensione, oltre a poterlo fare per gli script singoli. Non è detto che di default sia attiva.

  10. Facciamo una cosa, mandami un’email con lo screenshot di Firefox alla schermata che ti appare andando su Impostazioni » Greasemonkey » Gestione script utente, poi ti rispondo lì. 🙂

  11. Ho notato che hanno leggermente modificato gli indirizzi delle pagine. Ho aggiornato lo script, installate la versione 1.1 e dovrebbe tornare a funzionare in modo liscio come l’olio. 😉

    1. Questo di solito succede se tenti di installare “nativamente” gli script senza Tampermonkey. Sei sicuro di aver attivato Tampermonkey e quando ti chiede cosa fare gli dici “installa con Tampermonkey”? Puoi anche provare con Firefox se vuoi, tanto lo script serve solo quando crei il filtro, dopo puoi anche non averlo. 🙂

  12. Hai letto il codice per caso? Ridefinendo la funzione di fatto decido io cosa passa o no il controllo (cioè tutto). Ho visto che usi Safari, non è che per caso NinjaKit ha una implementazione errata di unsafeWindow? In quel caso lo tolgo dalla lista delle estensioni decenti. 🙂

    1. Ho capito! Avevo letto il codice velocemente, pensavo si riferisse ad un’altra funzione. Si, uso Safari e NinjaKit non ha funzionato per nulla (per quel poco che lo ho provato). Forse ho sbagliato qualcosa io però.

  13. Grazie il fix funziona! Ho provato a dire il vero la soluzione via javascript di @Mc128k perchè non avevo voglia di installarmi tampermonkey ecc per una carognata del genere da parte di Libero!

    Solo una domanda come ti è venuto in mente di guardare javascript per questo genere di operazione?
    Voglio dire di solito una cosa del genere non dovrebbe essere gestita con qualche script sul server? Hai provato a indagare visto il messaggio di errore via alert?

    Comunque complimenti, quelli di Libero sono una cosa vergognosa!

  14. Solo una domanda come ti è venuto in mente di guardare javascript per questo genere di operazione?

    Penso sia un po’ di deformazione professionale dopo aver sviluppato gli script per Rai TV, Video Mediaset e La7… La prima cosa che guardo è il codice della pagina, se non altro per vedere com’è fatta la chiamata AJAX. 🙂

    D’altro canto il fatto che il mio vecchio filtro (creato prima che mettessero le limitazioni) fosse stato mantenuto attivo mi insospettiva parecchio.

    Voglio dire di solito una cosa del genere non dovrebbe essere gestita con qualche script sul server?

    Questo è assolutamente corretto, ma presume che chi fa il sito sia capace di farlo bene. Non credo sia questa la circostanza. 😀

  15. Hai ragione, aver mantenuto i filtri attivi è un segnale chiaro di non aver modificato il codice sul server. Se però avessero fatto una correzione retroattiva, una vigliaccata del genere avrebbe fatto scoppiare il finimondo!
    Complimenti per l’intuizione e grazie per aver condiviso il fix! ;D

  16. Tu sei un grande…. Ho sempre odiato libero.it e per tutti gli amici che me lo avevano chiesto avevo sempre risolto con il filtro. Quando ho visto il blocco mi sono sentito perso…
    Meno male che c’è in giro gente come te…

  17. Visto che ci sono vorrei chiederti una cosa. Uno delle cose più assurde che ho riscontrato su libero.it, è che le procedure di recupero password che molti siti utilizzano (io ho esperienza con SKY e SKRILL) inviando una mail di reimpostazione password non vanno a buon fine in quanto (e non riesco proprio a capire il meccanismo ne tanto meno il motivo) vengono filtrate non si sa bene dove (è come se venissero direttamente cestinate) facendo impazzire gli utenti che non sanno che pesci prendere. C’è una soluzione?

  18. Grazie per i complimenti. 🙂 Per il discorso delle email “sparite” però non saprei, mi sa che devi rivolgerti all’assistenza di Libero. Sicuro che non siano semplicemente finite in spam per sbaglio?

  19. Ciao. C’è una soluzione simile per l’accesso con IMAP o POP? Con un account libero.it recente non ho nessun problema a scaricare la posta via IMAP con Gmail.
    Con un account vecchio, invece, è impossibile (come pure l’inoltro verso indirizzo non libero.it).

  20. Puoi usare IMAP sulla casella di destinazione, se il provider di quest’ultima lo supporta (come Gmail, appunto). Non puoi usare IMAP direttamente sull’account Libero, a meno che tu non sia anche intestatario di una linea Infostrada.

    come pure l’inoltro verso indirizzo non libero.it

    Aspetta, intendi dire che il mio script per sbloccare l’inoltro ti funziona su un account e l’altro no, pur avendolo correttamente installato e usando lo stesso browser? 😮

  21. Ho più indirizzi email di libero.it e sono un utilizzatore dei filtri da una vita e, adesso che la politica dell’inoltro è cambiata, sono inc****to come una iena.
    Confermo che, ad oggi, i vecchi “inoltro” continuano a funzionare ma, come già detto, non è possibile crearne di nuovi che non siano verso libero.it.

    Leggendo i vari interventi non ho capito una cosa: se attivo lo script suggerito dal buon Andrea Lazzarotto, le mail che arrivano su libero.it, oltre ad essere inoltrate verso altra mail, rimangono su libero.it?
    Grazie mille.

    Dopo 15 anni di spam feroce, dopo il furto di indirizzi email dai server di libero.it recentemente accaduto e di cui anche io sono stato vittima, dopo questa porcata dell’impossibilità di inoltrare verso terzi, mi è venuta voglia di cambiare le mie email di libero.it. Qualcuno mi sa suggerire una email free, veloce, senza spam, sicura e che abbia l’inoltro e, sarebbe il massimo, con la notifica di ricevimento? A parte Gmail che già ho.
    Grazie mille.

    1. non ho capito una cosa: se attivo lo script suggerito dal buon Andrea Lazzarotto, le mail che arrivano su libero.it, oltre ad essere inoltrate verso altra mail, rimangono su libero.it?

      Lo script non modifica in alcun modo l’interfaccia di creazione del filtro, che rimane tale e quale a prima, ad eccezione del fatto che non ti impedirà di inserire indirizzi di altri provider. Pertanto rimane a te la scelta di selezionare la casella “Se un messaggio soddisfa i criteri specificati, mantienine in ogni caso una copia nella Posta arrivata”. 😛

      Dopo 15 anni di spam feroce, dopo il furto di indirizzi email dai server di libero.it recentemente accaduto e di cui anche io sono stato vittima, dopo questa porcata dell’impossibilità di inoltrare verso terzi, mi è venuta voglia di cambiare le mie email di libero.it

      Ti ci è voluto un po’… 😀 Io sono passato a Gmail quand’era ancora in beta ad inviti, appena ho trovato una persona gentile che me ne ha mandato uno. Non c’è nessuna ragione valida al momento per usare Libero Mail invece di Gmail.

      Qualcuno mi sa suggerire una email free, veloce, senza spam, sicura e che abbia l’inoltro e, sarebbe il massimo, con la notifica di ricevimento? A parte Gmail che già ho.

      Non esistono caselle “senza spam”, al massimo ci sono quelle con un ottimo filtro bayesiano tipo Gmail. 😉 Ma poi nessuno ti vieta di creare più account su Gmail, anzi, Google supporta persino la possibilità di linkare le varie caselle in modo da fare un solo login. Quindi se te ne servono altre, creale pure. 🙂

  22. Grazie Andrea.
    Provato con Chrome, lo script funziona perfettamente.
    Mi sto attrezzando per dire addio a libero.it.

  23. salve! ho da poco eseguito questo procedimento e libero mi ha accettato il filtro…evviva!!!
    chiedo una cosa invece: come posso esportare i contatti che ho su libero e salvarli su gmail?

    e quando mi arriveranno le mail da libero, al momento di rispondere posso scegliere con quale indirizzo?
    grazie per il suo lavoro
    saluti

  24. come posso esportare i contatti che ho su libero e salvarli su gmail?

    È abbastanza semplice. 🙂 Da Libero:

    • Apri la rubrica
    • Seleziona tutto
    • Azioni » Esporta contatti
    • Spunta la casella CSV per Outlook
    • Clicca Esporta

    Ora devi aprire il file con Libreoffice Calc o un altro programma di fogli di calcolo. È necessario modificare i nomi dei campi. Prima di tutto, cancella tutte le colonne inutili (quelle vuote). In secondo luogo, assicurati di rinominare le colonne nel modo seguente:

    • Nome → First Name
    • Cognome → Last Name
    • Indirizzo email → E-mail Address
    • Indirizzo email 2 → E-mail 2 Address

    … e così via. 🙂 Insomma, devono essere nel formato standard in inglese. La lista completa dei campi che usa Gmail è:

    First Name, Middle Name, Last Name, Title, Suffix, Initials, Web Page, Gender, Birthday, Anniversary, Location, Language, Internet Free Busy, Notes, E-mail Address, E-mail 2 Address, E-mail 3 Address, Primary Phone, Home Phone, Home Phone 2, Mobile Phone, Pager, Home Fax, Home Address, Home Street, Home Street 2, Home Street 3, Home Address PO Box, Home City, Home State, Home Postal Code, Home Country, Spouse, Children, Manager’s Name, Assistant’s Name, Referred By, Company Main Phone, Business Phone, Business Phone 2, Business Fax, Assistant’s Phone, Company, Job Title, Department, Office Location, Organizational ID Number, Profession, Account, Business Address, Business Street, Business Street 2, Business Street 3, Business Address PO Box, Business City, Business State, Business Postal Code, Business Country, Other Phone, Other Fax, Other Address, Other Street, Other Street 2, Other Street 3, Other Address PO Box, Other City, Other State, Other Postal Code, Other Country, Callback, Car Phone, ISDN, Radio Phone, TTY/TDD Phone, Telex, User 1, User 2, User 3, User 4, Keywords, Mileage, Hobby, Billing Information, Directory Server, Sensitivity, Priority, Private, Categories

    Sono sicuro comunque che di questi ne userai solo 4-5, i principali. 😉 Una volta tolte tutte le colonne vuote si fa presto a sistemare i campi necessari. 😉

    Quando hai finito, salva il file sempre mantenendo il formato CSV.

    Da Gmail:

    • Apri i contatti
    • Clicca su Altro » Importa
    • Scegli il file che hai “ritoccato”
    • Clicca Importa

    Finito. 😛


    PS: dimenticavo…

    e quando mi arriveranno le mail da libero, al momento di rispondere posso scegliere con quale indirizzo?

    Puoi impostare Gmail per inviare posta da altri indirizzi inserendo i parametri del server SMTP di Libero, trovi tutto nelle opzioni di Gmail alla voce Account e importazione. Io comunque te lo sconsiglio, se vuoi abbandonare Libero meglio cominciare a scrivere a tutti con Gmail così si abituano al nuovo indirizzo. 😉

  25. E io invece avevo letto/capito che Libero aveva “liberato” la sua email a tutti… invece l’hanno sigillata ancora di più… per smartphone c’è qualche soluzione?
    Grazie.

    1. Come si disquisiva nell’altro post, pare stiano facendo a scaglioni di utenti. In che senso per smartphone? Gmail e altri servizi li puoi usare su qualsiasi dispositivo.

  26. ciao ho provato il tuo metodo su tablet ma non funziona. forse non ho capito qualcosa? scarico da googleplay: tampermonkey. scarico il tuo script, faccio install. ma poi sembra non succedere nulla….

  27. ho provato il tuo metodo su tablet ma non funziona

    In linea di principio non è escluso che possa funzionare usando l’app di Tampermonkey per dispositivi Android, ma questo non l’ho testato né è suggerito nell’articolo. 😉 Dovrebbe permetterti di creare il filtro lo stesso, ma non do garanzie. Ad ogni modo, penso sia molto più pratico se lo fai usando un computer.

    faccio install. ma poi sembra non succedere nulla

    In che senso “succedere”? Una volta installato lo script poi sta a te creare il filtro di inoltro. 😛

  28. Ho fatto tutto quanto hai scritto usando firefox e in effetti non mi esce più la finestra di libero che mi diceva che non potevo usare l’estensione . gmail…………. Quindi dovrebbe essere andato a buon fine. Ora vorrei inoltrare tutte le mie mail già presenti sulla mia posta libero. C’è un metodo veloce visto che tra posta in entrata e posta in uscita ne ho più di 6.000 ?

  29. Quindi dovrebbe essere andato a buon fine

    Sì, direi che hai eseguito tutto correttamente. 🙂

    Ora vorrei inoltrare tutte le mie mail già presenti sulla mia posta libero

    Più che inoltro qui si parla di trasferimento, una cosa che esula completamente dal mio script. 😛 Ultimamente Libero ha cominciato a “liberare” l’accesso IMAP a molti utenti, tra cui me. Può benissimo essere che tu sia tra quelli, in tal caso puoi usare Thunderbird per collegarti a entrambe le caselle email e trascinare i messaggi che vuoi, dove vuoi.

    Alternativamente, puoi attendere che lo facciano anche col tuo account. Oppure puoi considerare di comprare il plus solo per un breve periodo, se hai corrispondenza che ha valore e vuoi trasferirla subito. In fin dei conti può benissimo essere che i tuoi dati valgano 20 euro, se è roba di lavoro o altro. 😉

    Infine, puoi anche considerare l’uso di Freepops per poi esportare i messaggi da Thunderbird, è obiettivamente un po’ più macchinoso (specialmente con tanti messaggi) ma potrebbe sortire l’effetto desiderato. Vedi anche la discussione che era venuta fuori in merito nei commenti al mio precedente articolo su Libero.

  30. Quando Libero.it “libera” l’accesso IMAP si viene avvisati oppure bisogna provare di tanto in tanto?
    Grazie ancora!

  31. Ti ringrazio perché sei riuscito a farmi fare una cosa miracolosa! Dopo qualche ora dall’operazione sono iniziate ad arrivare le mail correttamente inoltrate, inoltre ho esportato i contatti in rubrica. Ora mi rimane da esportare le mail precedenti. Puoi darmi qualche ulteriore indicazione sul modo per farlo con thunderbird se sono già imap o come fare in caso ancora pop3? Inoltre ti chiedo un’indicazione su come fare le stesse operazioni per una mail tin.it. Infatti il grosso delle mie mail precedenti di lavoro mi continuano ad arrivare in questo dominio e vorrei migrare nello stesso modo per fasi: inoltro con uno script analogo che non saprei proprio reperire, esportazione rubrica, esportazione mail arretrate (diciamo circa 3000) in arrivo ed altrettante tra quelle inviate e bozze. Infine comunicare progressivamente a chi mi scrive la nuova mail da cui risponderò. Grazie mille!

  32. Ti ringrazio perché sei riuscito a farmi fare una cosa miracolosa!

    Bene. 😀 Eh eh “miracolosa” addirittura. 😛

    Puoi darmi qualche ulteriore indicazione sul modo per farlo con thunderbird se sono già imap o come fare in caso ancora pop3?

    Con Thunderbird via IMAP ti basta fare drag and drop dei messaggi dalla casella Libero a quella Gmail (o comunque quella nuova che usi). Col POP è un po’ più un problema, visto che di fatto non è supportato proprio… lo devi simulare con FreePOPs come suggerivo sopra.

    Ma tanto ormai hanno aperto IMAP, quindi se per caso sul tuo account non va ti basta aprire un ticket con l’assistenza e fartelo sbloccare, altri miei lettori l’hanno fatto. 🙂

    Inoltre ti chiedo un’indicazione su come fare le stesse operazioni per una mail tin.it.

    Non ho mai usato Tin.it. Comunque sul discorso “script analogo”, non è affatto detto che su Tin.it abbiano fatto lo stesso errore puerile che consente di aggirare il limite con un semplicissimo script. Può pure essere che il sito l’abbiano fatto più seriamente. 😛

  33. Ho perso un ora e passa alla ricerca di una soluzione per risolvere il probela del redirect a gmail…alla fine ho trovato il tuo post e in 5 minuti ho risolto!
    Semplicemente fantastico.

    Grazie

  34. Io ho fatto tutta la procedura tranquillamente, ma quando ho provato a fare il filtro su libero la finestra per bloccarmi mi è uscita come ugualmente. Non sempre funziona quindi?


    Oh grazie grazie è andato! Stupendo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *