Libertà digitali a Vicenza e OSMit a Padova

Vorrei segnalarvi alcuni appuntamenti legati al software libero (e non solo) che si svolgeranno a Padova e Vicenza nei prossimi giorni. In particolare, la tappa vicentina del festival delle libertà digitali si articola in 3 appuntamenti:

  • Domenica 2 ottobre – ore 09.30
    Escursione al Pian delle Casarette, laboratorio ambientale, Valstagna (VI)
  • Martedì 4 ottobre – ore 20.30
    Internet contro Gutenberg: 1 a zero – tavola rotonda sul destino dei libri
    L’editoria e i lettori stanno cambiando grazie alla Rete e alle nuove tecnologie. Quale sarà il libro di domani? La separazione tra “contenuto” e “contenitore” farà sparire i libri che conosciamo?
  • Mercoledì 5 ottobre – ore 17.30
    Adotta un libro – incontro culturale
    Come Internet e il volontariato delle comunità online “wiki” possono aiutare a preservare e diffondere i contenuti culturali.

I dettagli di ogni singola giornata li potete trovare sul sito ufficiale, nella pagina dedicata a Vicenza.

Il 7 e l’8 ottobre invece si tiene a Padova l’OSMit, un incontro degli utenti OpenStreetMap italiani. È un’ottima occasione per conoscere e approfondire la conoscenza delle tematiche legate alla mappatura del territorio, l’apertura dei dati, e la comunità OSM stessa. Il programma degli interventi è molto ricco, per cui vi mando direttamente alla pagina dove troverete l’elenco completo di tutti i talk. 😉

Una nota a margine, per quanto riguarda il Linux Day a Bassano del Grappa, tra pochi giorni pubblicherò un post e troverete anche il volantino da scaricare. Se siete impazienti, sul sito di GrappaLUG c’è già buona parte del programma. 🙂

Festival delle libertà digitali a Vicenza, dal 22 al 24 maggio 2009

Il penultimo weekend di maggio vedrà Vicenza animarsi in tutto lo splendore dell’esaltazione dei valori della libertà e del software libero. La città sarà infatti luogo di svolgimento del Festival delle libertà digitali. Si tratta di un appuntamento organizzato da Wikimedia Italia in collaborazione con il Linux User Group di Vicenza, di cui mi onoro di far parte. In particolare va menzionato Luca Menini, che si è occupato di coordinare tutto il progetto e l’esecuzione dei lavori. A lui va tutto il mio apprezzamento, oltre ovviamente al gran numero di persone che si è impegnato in modo concreto per rendere possibile tutto ciò. 🙂

Il logo del festival è una rivisitazione di una versione da me realizzata
Il logo del festival è una rivisitazione di una versione da me realizzata

Riporto qui la descrizione data sul sito ufficiale, in quanto è molto significativa:

Il Festival delle libertà digitali nasce nel 2009 per coinvolgere una più ampia fascia di persone nei valori positivi della rivoluzione culturale che stiamo vivendo, quella digitale, legata ad Internet, sulla spinta etica e dei principi di libertà che sono alla base del software libero.

Vogliamo mostrare che la condivisione di risorse in rete è possibile in modo legale utilizzando i principi etici alla base del software libero. Ci rivolgiamo in particolare ai giovani, con la condivisione legale della musica, di immagini, di notizie e di conoscenza. Interagiamo con le persone, con cui sperimentiamo dal vivo progetti su Internet socialmente significativi e basati sul volontariato degli utenti, come l’enciclopedia libera Wikipedia.

Il grassetto l’ho cambiato io, sottolineando ciò che ritengo più importante. Questo è il messaggio che deve passare. Un messaggio fermamente contro la pirateria e l’illegalità ed a favore dei contenuti aperti, software in particolare, ma anche opere scritte, eccetera.

Il programma è davvero molto ricco, come potete vedere, ci sono attività di ogni sorta. 😀

Venerdì 22 maggio

  • ore 15.00 – Convegno: La riforma del Diritto d’Autore nell’era dei nuovi media – Vicenza, Conservatorio A. Pedrollo, contrà S. Domenico 33 – Giusella Finocchiaro, Università di Bologna, Ordinario di Diritto di Internet
  • ore 16.15 – Tavola rotonda – moderatore: Flavia Marzano (presidente di UnaRete) – con: Simone Aliprandi (Copyleft Italia), Marco Calvo (Liber Liber), Andrea Renato Sirotti Gaudenzi (giurista esperto di diritto d’autore), Paolo Pullega (Orione Editore), Elena Rossi (artista), Luca Sileni (Wikimedia Italia), Alessandro Simonetto (fondatore di OnClassical), Paolo Troncon (Direttore Conservatorio Vicenza)
  • ore 20.45 – Documentario teatrale “L’origine del Male”, storia di una controversa teoria scientifica sull’origine dell’AIDS – Vicenza, Ridotto del Teatro Comunale “Citta’ di Vicenza”, viale Mazzini 39 – Christian Biasco

Sabato 23 maggio – non stop dalle 10.00 alle 20.00 a Vicenza in piazza dei Signori

  • Wikiraduno
  • laboratorio aperto “wiki”: condividere musica legalmente (http://musica.wikimedia.it/), condividere foto (http://commons.wikimedia.org/), condividere notizie, conoscenza (Wikipedia e gli altri progetti Wikimedia), condividere solidarietà (WikiAfrica)
  • area “demo” con dimostrazioni d’uso su come si condividono legalmente i file musicali, le foto, i testi ecc. attraverso le licenze libere
  • area “interattiva”: gli utenti condividono di persona le proprie esperienze sui progetti Wikimedia; postazioni pc Linux a disposizione dei visitatori per sperimentare in prima persona la condivisione digitale
  • banco informazioni, con pannelli informativi e materiale cartaceo, gadget di Wikipedia, volontari Wikimedia a disposizione per rispondere alle domande dei visitatori
  • laboratorio aperto “Autopsia di un computer” (per ragazzi) – organizzazione: LugVI
  • progetto ImakeMusik: con Istituto Musicale Veneto di Thiene (http://www.istitutomusicaleveneto.it/) dalle 16.00 alle 19.30 i ragazzi di IMT Vocal Project canteranno all’aperto
  • assegnazione Premio Wikimedia Italia

Domenica 24 maggio

  • ore 9.00 – camminata in montagna e mapping party – Monte Novegno

Io purtroppo, pur avendo voluto esserci il 23 assieme al LUG, sarò impegnato nella fase nazionale delle gare di matematica a Milano. Mi dispiace moltissimo di non poter essere presente. Mi raccomando, cercate di diffondere l’iniziativa, fatelo sapere ai vostri amici, scrivetene sul vostro blog… 😉 Vi rimando alla pagina del sito ufficiale per la descrizione più dettagliata dell’evento. Ricordate che, naturalmente, l’ingresso è totalmente libero e gratuito.