Messaggi WhatsApp falsificati e trojan di stato a Treviso Forensic 2022

Dal 12 al 14 settembre 2022 torna Treviso Forensic, uno dei principali appuntamenti tra professionisti (tecnici, avvocati, magistrati, …) che operano nel settore delle scienze tecniche applicate in ambito forense.

L’evento è organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Treviso, adotta un approccio multidisciplinare e predilige il confronto tra esperienze differenti utilizzando le tavole rotonde.

La mattina del 13 settembre conterrà una sessione interamente dedicata alla digital forensics, presieduta dall’Ing. Paolo Reale. Io parteciperò con un intervento intitolato “Nuove tecniche di analisi sulla falsificazione di chat WhatsApp e recupero dei messaggi originali”.

La successiva tavola rotonda sarà particolarmente interessante, in quanto verterà sulla tecnologia e i risvolti legali delle intercettazioni con il cosiddetto captatore informatico o “trojan di stato”, strumento che viene utilizzato anche in Italia in determinate situazioni.

Durante il mio talk darò alcuni spunti su degli accertamenti che si possono svolgere nel tentativo di rilevare le tracce dei messaggi WhatsApp falsificati, tematica che avevo introdotto in parte a Treviso Forensic 2020.

Quest’anno, il seminario si svolgerà sia in presenza al Campus Universitario di Treviso, sia online. Ci si può ancora iscrivere per entrambe le modalità.

Trovate i dettagli relativi al programma sul sito ufficiale di Treviso Forensic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.