Resynthesizer: script per Gimp fenomenale

Prima di spiegarvi di che si tratta esattamente, facciamo un giochino:

Trovate le differenze
Trovate le differenze

Non c’è niente di eccezionale, direte. Ci vuol poco: pennello “clona” e olio di gomito. Certo, ma se vi dicessi che il lavoro l’ha fatto un software? Mi immagino la reazione, qualcosa come: cosa caspita??? Eh già, e non è tutto. Funziona anche su immagini abbastanza complicate.

Ma prima di meravigliarvi aspettate. Conoscete probabilmente il filtro per creare delle immagini affiancabili con Gimp. Tuttavia vengono fuori sempre delle immagini tagliate a rombo e non sempre sono un granché. Che ne dite, tra queste due qual’è quella più fantasiosa?

Non ho eseguito questo effetto manualmente
Non ho eseguito questo effetto manualmente

Stesso discorso di prima. Ok, non è un esempio così fantastico, però vi assicuro che si presta ad applicazioni molto interessanti. Diciamo ora che a me piacciono molto i colori del pinguino in oggetto. E li vorrei vedere sopra al caro Tux…

Che sia per caso un quadro di Picasso?
Che sia per caso un quadro di Picasso?

Dato che non è il caso di scomodare un grande artista, direi che forse anche qui c’entra il software di prima.😀

E infatti… Quelli che vi ho fatto vedere sono solo alcuni semplicissimi esempi di quel che si può fare, ma in realtà con Gimp e Resynthesizer si possono ottenere risultati fenomenali! Con un po’ di pratica permette di risparmiare tempo in operazioni difficili. Perciò, vi consiglio di installarlo al volo e provarlo:

sudo aptitude install gimp-resynthesizer

Vi ricordo solamente che una parte degli strumenti è nel menù Script-fu e l’altra in Filtri > Mappa. Inoltre sul sito ci sono esempi migliori dei miei. Come ultima cosa, le dimensioni delle immagini che utilizzate devono essere coincidenti, quindi ridimensionate a piacere la base che usate come mappa dei colori, per farla corrispondere alle dimensioni della forma.

Provate e fatemi sapere.😉

Crediti immagine

12 pensieri su “Resynthesizer: script per Gimp fenomenale

  1. per un ignorante in fotoritocco come me, dal tuo post non si capisce a cosa serve il tool che presenti…
    sarebbe da integrare con una spiegazione più “profana”… xD

  2. @ gieffe, segui il consiglio di Fanky.
    @ Breeze, be’ lo sai che scherzo.😉
    @ Fanky, sì grazie, lo conoscevo già ma hai fatto bene a nominarlo.🙂

  3. Pingback: .:: DiseñoLibre.ORG ::. » Gimp killer plugins: Resynthesize

  4. Pingback: Ubuntu 8.10 sul Dell XPS M1530 « Il blog di Andrea Lazzarotto

  5. Pingback: Gimp Italia Blog :: Photoshop introduce una funzione che Gimp possiede da anni

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...