Aggiornare il BIOS senza Windows

Vi avevo già scritto che ho cancellato Windows dal primo giorno in cui ho ricevuto il mio portatile e anche che mi era stato possibile trovare un modo per aggiornare lo stesso il BIOS. Purtroppo la guida che avevo scritto è valida solo per computer Dell, e non è neppure troppo semplice da seguire. Non solo, non sono neppure sicuro sia ancora valida.

Giusto oggi sono per caso venuto a conoscenza che già da un po’ era uscita una nuova versione del BIOS per il Dell XPS M1530 e ho trovato quasi per caso un modo semplicissimo per aggiornarlo: è sufficiente infatti creare un disco live minimale di FreeDOS per permettere al programma di partire. Il metodo che vi vado a spiegare prevede che il produttore del PC fornisca un file eseguibile di aggiornamento che sia compatibile con MS-DOS, fortunatamente questo succede quasi sempre.

La procedura si basa sulle indicazioni di CGSecurity per fare un disco live di TestDisk e nell’esempio uso il nome del mio file, specificamente 1530_A12.EXE. Dovete naturalmente adattare le istruzioni cambiando il nome.

Assumendo che abbiate il file eseguibile a portata di mano, scaricate il kit per creare dischi FreeDOS e scompattatelo:

wget -N http://www.fdos.info/bootdisks/ISO/FDOEMCD.builder.zip
unzip FDOEMCD.builder.zip
cd FDOEMCD/CDROOT

Ora tenete aperto il terminale nella directory in cui siete appena entrati (CDROOT) e con il file manager copiateci dentro l’eseguibile. A questo punto dovete aggiungere una riga al file AUTORUN.bat:

echo "M1530_A12.EXE" >> AUTORUN.BAT
unix2dos AUTORUN.BAT

L’ultimo comando ci assicura di avere il file correttamente formattato per sistemi DOS (se non avete il pacchetto dovrete installarlo). Non resta altro da fare che generare l’immagine ISO da masterizzare (la troverete dentro a FDOEMCD):

cd ..
mkisofs -o bios-update.iso -V "Bios CD" -b isolinux/isolinux.bin -no-emul-boot -boot-load-size 4 -boot-info-table -N -J -r -c boot.catalog -hide boot.catalog -hide-joliet boot.catalog CDROOT

Fatto ciò vi consiglio caldamente di testare il disco in una macchina virtuale. Ovviamente non riuscirà a procedere con l’aggiornamento, ma almeno potrete assicurarvi che parta correttamente. Dato che la ISO avrà una dimensione irrisoria e userete il disco una volta sola, vi raccomando l’uso di un CD-RW. 😉

Aggiornare il BIOS di un computer Dell senza Windows e senza una distro supportata

Aggiornamento 06/05/2012: ho scritto un altro articolo riguardo all’aggiornamento del BIOS senza Windows che non vale solo per Dell. Lo potete leggere qui.

Ormai l’ho lasciato trasparire da tutte le parti in modo aperto, come ben sapete, il fatto che ho acquistato un portatile Dell. Lo so, vi devo scrivere un post sull’installazione di Ubuntu, la configurazione, ecc. ecc… Ho già gli appunti pronti. 🙂

Tralasciando il motivo per cui ho fatto questa mossa incauta, ho fatto il downgrade del firmware. Il protatile mi è arrivato con la versione A09 ed io l’ho riportata alla A07. Questa mossa avrebbe dovuto darmi dei benefici che invece non ci sono stati, anzi…

Per questo motivo ho deciso di riaggiornarlo. 😛

Dell, fortunatamente, supporta l’aggiornamento da Linux (e che ci volete fare, Vista l’ho rimosso subito). Tuttavia, nasce un problema. Sono supportate solo alcune distribuzioni (mi va bene per fortuna… Ubuntu è tra queste) ma anche solo alcune versioni! In particolare in questo caso si va dalla 7.04 alla 8.04. Argh! E l’adorata Intrepid che uso io dov’è? Non c’è. :\

È fantastico sapere però, che qualunque cosa sia installata sul Dell, si può aggiornare il BIOS usando un cd live! Ebbene sì, è molto facile, e qui vi spiegherò brevemente come fare.

Per prima cosa procuratevi una ISO di Ubuntu 7.10 in versione Live CD (la 8.04 ha qualche problema di boot, almeno a me è successo così). A questo punto, dopo averla masterizzata, assicuratevi di poter connettere il computer via ethernet (è assai probabile che un’eventuale cifratura della vostra rete wi-fi non venga ben supportata da quella vecchia versione di Network Manager).

Fate il boot da CD e verificate di essere connessi alla rete. Aprite Synaptic e abilitate i repository universe (è fondamentale).

Ora entrate in un terminale e acquisite i privilegi di amministratore:

sudo -s

Adesso viene la parte divertente. Si tratta di scaricare e far partire uno script che preparerà il sistema (in questo caso live) alle operazioni successive:

wget -q -O - http://linux.dell.com/repo/firmware/bootstrap.cgi | bash

Rispondete alle noiose domande che vi verranno poste (vi toccherà molto probabilmente scrivere “yes” per esteso, siate pazienti) e una volta fatto proseguite andando avanti con l’installazione dei pacchetti:

aptitude install firmware-addon-dell
aptitude install $(bootstrap_firmware -a)

Al primo comando ci saranno altre domande noiose, mentre il secondo produrrà un sacco di output inguardabile riguardo a pacchetti mancanti. Ignoratelo. È arrivato il momento di aggiornare il firmware (che poi si occuperà di aggiornare il BIOS):

update_firmware

Infine, prima di fare qualsiasi altra cosa, assicuratevi che il computer sia alimentato da rete elettrica (non è così scontato per i laptop), nel caso attaccate la spina.

Non vi resta altro da fare che riavviare il sistema dall’apposito menù, attendere che il disco venga espulso e completare il riavvio. Vi si parerà davanti una schermata di questo tipo:

Aggiornamento del BIOS
Aggiornamento del BIOS