Cambiare l’etichetta di una chiavetta usb, in modo chic

Qualche tempo fa, avendo necessità di nominare con il mio cognome la chiavetta usb da usare per i file del laboratorio a scuola, ho cercato un po’ su Google e mi sono imbattuto nel post di Aldolat.

Ho deciso quindi di fare in quel modo, e funziona perfettamente. Adesso, visto che volevo provare un po’ di Bash, ho fatto un piccolo script per rendere un po’ più automatica la cosa. Ecco come fare.

Salvate nella vostra home il file etichetta-usb.sh con il seguente contenuto:

#!/bin/sh
echo "   Questo script rinomina l'etichetta di una chiavetta usb   "
echo "   (è consigliabile inserirlo con l'iniziale maiuscola).   "
echo "   Assicurati di aver smontato la chiavetta usb.   "
echo "   Inserisci il nome dell'etichetta da dare alla penna usb:   "
echo "   "
read NOME
echo "   "
echo "   Inserisci il volume (per esempio /dev/sdb1):   "
echo "   "
read DEVICE
echo "   "
sudo mlabel -i $DEVICE ::$NOME
echo "   Finito. Estrai la penna usb e reinseriscila.   "

Dopodiché fate:

cd
chmod a+x etichetta-usb.sh
sudo mv etichetta-usb.sh /usr/bin
sudo aptitude install mtools

Ora, per usare lo script, modificate il menù, e in una sezione a scelta (tipo Strumenti di Sistema) inserite una nuova voce, il cui comando deve essere:

xterm -hold -e /usr/bin/etichetta-usb.sh

Ricordate prima di avviare lo script che dovete smontare la chiavetta se la sua icona compare sul desktop, e che dovete essere tra gli utenti che possono compiere operazioni di amministrazione.🙂

Ecco, ditemi che ne pensate.😀

38 pensieri su “Cambiare l’etichetta di una chiavetta usb, in modo chic

  1. la cosa che non capisco, è ma dove inserisco quel testo? mi sono saltata qualcosa o sono troppo inesperta.

    dove inserisco questo:
    cd
    chmod a+x etichetta-usb.sh
    sudo mv etichetta-usb.sh /usr/bin
    sudo aptitude install mlabel
    ?

    in un text-field, o in un programma extra?

    scusa la domanda banale, ma solo chi domanda, impara!

  2. @ motoplux, ah… Ok, correggerò. Grazie.
    @ psychomantum, ottimo.😎
    @ no1globe, no comment.😐
    @ RikyM, ecco appunto.😛
    @ Lune, ma no.😀 Devi inserire quei comandi nel terminale. Se cerchi nel blog troverai anche un post che è una guida base al terminale.😉

  3. Lune c’è un canale intero a tua disposizione
    #opensource2007 è il suo nome

    Bel post Sir Lazza😀
    questo è unire l’utile al dilettevole🙂

  4. @ RikyM: Thanks! adesso ho capito l’utilita’ LOL

    @ Lazza: sorry ma non trovavo utilita’ in riguardo… dato che non mi sono mai trovato in una situazione come quella dettami da RikyM, non ho immaginato l’uso! LOL

  5. @Lune: Capisco che sei all’inizio, ma se fai queste domande, ti sconsiglio linux. Potrebbe essere soltanto una vanga sui piedi🙂

    @Lazza interessante sto post, grazie😀

  6. @ no1globe: figurati! LOL

    @ Aladark: secondo me per usare Linux più che sapere già certe cose bisogna avere la voglia di impararle, quindi non è detto che se qualcuno non sa cosa sia il terminale non sia fatto per Linux, ma non è questo il post(o) per discuterne.

  7. @RikyM & Lazza, si, beh, avete ragione, non ho impostato bene la frase😀 deve imparare.
    @Lune non badare al post di prima hai fatto bene a chiedere😉

  8. @ no1globe, al prossimo lol fuori luogo ti metto in moderazione.😛 Prendila in maniera scherzosa ma è così.
    @ Aladark, evita di dare questi consigli veramente sbagliati, per piacere.😉
    @ RikyM, perfettamente d’accordo.
    @ Lune, dai retta a me, coltiva Linux.

  9. ora ho le mie 3 pennette da 128, 256, 1 gb belle battezzate
    (la prima è un grub di ripristino :D) la seconda è una damn small linux e la terza è una debian personalizzata paccuta!:D

  10. ciao Lazza, ho letto il tuo post, ti darei 2 consigli (prendili come tali!):
    1) farei un file di conf dove l’utente definisce il device, perche’ piu’ o meno sara’ sempre quello.
    2) un demonuccio via cron che sta in ascolto sul messages e quando rileva un disco sd$ o roba simile lancia un xterm con lo script ( ma e’ una sciccheria😛 )
    3) per gli script di shell di solito per evitare strani errori ti consiglierei di mettere le variabile da $CICCIO a ${CICCIO} … questo evita cose strane.. che a volte capitano per una malainterpretazione dei caratteri contenuti nelle variabili. Almeno per la mia esperienza🙂

    bravo ad ogni modo🙂

  11. dunque..diciamo che la label si dovrebbe creare nel momento in cui si crea il filesystem, altrimenti Ubuntu assegna un “disk” progressivo di default..
    La vera chicca e’ cambiare il device..🙂
    vuoi mettere un hdd usb riconosciuto come /dev/divilinux o /dev/lazza?
    si puo’ si puo’…lol

  12. @ divilinux, sì è proprio comodo!😀 In effetti la label andrebbe messa quando si crea il filesystem, ma nulla vieta di cambiarla dopo, no?😉

  13. …sigh…a me non funge….
    Se eseguo lo script da bash, mi restituisce:

    “init :: non DOS media
    Cannot initialize ‘::’
    mlabel: Cannot initialize drive”

  14. Prova a dare il comando “mount” da terminale senza argomenti, una volta che hai inserito la chiavetta e prima di smontarla. Vedrai il device reale.

  15. Divilinux ha detto:
    dunque..diciamo che la label si dovrebbe creare nel momento in cui si crea il filesystem, altrimenti Ubuntu assegna un “disk” progressivo di default..
    La vera chicca e’ cambiare il device..
    🙂
    vuoi mettere un hdd usb riconosciuto come /dev/divilinux o /dev/lazza?
    si puo’ si puo’…lol

    Ora devi farci una guida dove spieghi con quali stregonerie riesci a cambiare il device da shell, sarebbe molto interessante, almeno per me.

  16. Pingback: Dispositivi rimovibili Kubuntu - punto di mount « Divilinux Lost Blog

  17. Il mio script non si usa per rinominare le partizioni degli hard disk… Mai detto questo. Si usa per le chiavi usb.
    Anche altri hanno avuto questo errore ma non ho idea del perché. Con le chiavi usb funziona divinamente.🙂

  18. ciao!
    ho provato il tuo script per cambiare nome alle partizioni degli hd, invece di avere “supporto xxG” come nome:

    Questo script rinomina l'etichetta di una chiavetta usb
    (è consigliabile inserirlo con l'iniziale maiuscola).
    Assicurati di aver smontato la chiavetta usb.
    Inserisci il nome dell'etichetta da dare alla penna usb:

    sdb6

    Inserisci il volume (per esempio /dev/sdb1):

    /dev/sdb6

    [sudo] password for xxxxxx:
    init :: non DOS media
    Cannot initialize '::'
    mlabel: Cannot initialize drive
    Finito. Estrai la penna usb e reinseriscila.

    ma non ha funzionato!
    sai perché?
    ciao!

  19. @ Aldo, mah guarda. Avevo già visto e tolto dalla moderazione il pingback. Anche se è abbastanza patetico, tecnicamente ha rispettato pienamente la licenza, e quindi lo lascio senza problemi.

  20. Curioso, non mi ero accorto si trattasse di un plagio parola per parola.
    E’ un po’ patetico, in verità… o meglio, inutile: a questo punto perché non lasciare solo un link?

    A questo punto dirigo i commenti che ho fatto di là all’autore originale🙂

  21. secondo me è una menata non poter semplicemente rinominare una chiavetta come una semplice cartella….non capisco il perchè di queste complicanze e i modi pochi diretti per rinominare una semplice usb….

  22. Un post di due anni fa… sicuramente una cosa che fai tutti i giorni, rinominare una chiavetta, no?😀 Comunque si può fare in modo estremamente semplice con mlabel o anche con Gparted… Non c’è nessuna complicanza. Io piuttosto non capisco perché continuino a fare le chiavette in FAT, perché Windows non si decide a supportare filesystem seri come Ext4.🙂

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...