Nouveau e i freeze di Xubuntu 14.04

Di recente ho avuto problemi con due differenti PC aventi entrambi Xubuntu e una scheda Nvidia. Il primo è il mio PC fisso di casa, ormai con qualche annetto, e recentemente è stato aggiornato a Xubuntu 14.04. Va perfettamente, alla faccia dell’obsoleto Windows XP con cui era nato. L’altro è un PC di GrappaLUG, sempre con Xubuntu peraltro reinstallato di recente.

I due hanno manifestato dei fenomeni comuni, come ad esempio:

  • blocco “casuale” del sistema
  • schermata nera al posto del salvaschermo (xscreensaver), da cui non si riesce a uscire
  • a volte neppure la linea di comando va e il sistema è in stallo totale

Entrambi i PC erano configurati con il driver libero Nouveau (che fino alla 13.10 funzionava benissimo) e soffrivano molto meno dei problemi se avviati col parametro nomodeset al boot. Peccato però che tale parametro riduca di gran lunga le risoluzioni disponibili. 😛

Gestione dei driver video su Xubuntu 14.04
Gestione dei driver video su Xubuntu 14.04

Alla fine ho dovuto cedere al fatto che usando il driver proprietario Nvidia il mio PC di casa ha ripreso a funzionare senza problemi. L’unica pecca è che la schermata di avvio col logo colorato viene rimpiazzata da una schermata nera con il logo testuale, di pessimo gusto. 😀

L’altro PC purtroppo non ho ancora potuto sistemarlo, ma dati i sintomi direi che la soluzione sarà analoga. 😉

Anche a voi sono capitati problemi con l’ultima Xubuntu e le schede Nvidia? O magari su altre distribuzioni? Fatemi sapere!

Il driver Nvidia attivo su un Live CD Ubuntu? Si può, senza fare danni!

Ho appena pubblicato sul blog di Itis Linux un articolo che tratta di questo problema. La soluzione è applicabile con estrema facilità qualora stiate cercando di preinstallare il driver Nvidia su un cd live usando ad esempio UCK. Do per scontato che abbiate installato e compilato il driver con successo. Il problema è attivarlo, ed è qui che vi verrà in aiuto l’articolo.

Naturalmente la soluzione è studiata per fare in modo che usando il disco su pc con altre schede non risenta minimamente dell’operazione, pertanto il cd rimane utilizzabile praticamente su ogni macchina (che sia compatibile con Ubuntu, certo). Leggete pure l’articolo originale qui, e fatemi sapere. 🙂