Utilizzare il nuovo Readability tramite bookmarklet anche su Android (2.2)

Per chi non lo conoscesse, Readability è uno strumento da utilizzare quando si naviga in internet e ci si imbatte in un sito web dal layout scomodo oppure infestato di banner colorati e lampeggianti da tutte le parti, oppure ancora con font piccolissimi. Una volta premuto un pulsante (o un segnalibro speciale, detto bookmarklet) inizia la “magia” e il contenuto principale della pagina viene portato in centro e reso comodo da leggere, mentre tutto il resto sparisce.

Vi faccio un esempio con un sito che ogni tanto leggo, il ScienceDaily. Le notizie sono interessanti, però il layout è orrendo! Più di metà pagina (in senso verticale) è dedicato a ben due barre laterali con un sacco di link ad altri articoli, e la colonnina da leggere è tutta compressa sulla sinistra (per di più inframezzata da un elenco di altri link). Ecco uno screenshot dell’articolo Mathematical Model for Moving Bottlenecks in Road Traffic:

Estrema scomodità di lettura

La stessa pagina processata da Readability si visualizza all’incirca così (c’è anche una barra laterale che ho ritagliato):

Layout semplice e leggibile

Quella che vedete è l’ultima versione, che è diventata attiva oggi (almeno per quello che ho potuto notare). Prima la funzionalità principale (cioè quella di leggere bene le pagine, appunto) era semplicemente attivata da un bookmarklet che si salvava nei segnalibri del browser (io per comodità lo tengo proprio nel menu segnalibri). Uno strumento che ha funzionalità analoghe è Notforest, il quale però elimina sempre tutte le immagini. A seconda dei casi uno può essere migliore dell’altro.🙂

Ora hanno introdotto l’estensione per Firefox e altri browser, io però continuo a preferire il bookmarklet perché posso memorizzarlo nel menu assieme a quello di Notforest. Cercando un po’ nelle FAQ alla fine ho scoperto che l’hanno mantenuta aggiornata per chi vuole. Si trova disponibile qui.

Sul sito di Readability scrivono chiaramente che questo bookmarklet non funziona con Android e la funzionalità di lettura sul telefono è disponibile per chi paga la versione premium. Ciò è vero, ma è semplicemente perché hanno codificato il bookmarklet con un sacco di caratteri di escape! È sufficiente usare un purificatore di javascript togliendo i ritorni a capo e le tabulazioni per ottenere un bookmarklet utilizzabile con Android. Vi ricordo che avete bisogno almeno della versione 2.2, perché prima i segnalibri con codice javascript non erano supportati.

Per installarlo andate a questo indirizzo con il vostro telefono e tenete premuto sull’area di testo modificabile. A questo punto scegliete l’opzione “copia tutto” e create un nuovo segnalibro nel browser di Android. Nell’indirizzo incollate il codice che avete copiato prima. Ora non vi resta che visitare una pagina con un articolo e pubblicità varie intorno e provare a “visitare” il segnalibro di Readability. Attendete qualche istante e vedrete un risultato simile a questo:

Le eventuali immagini vengono automaticamente adattate: mai più scorrimento orizzontale!

Con i bookmarklet precedenti c’erano più possibilità di personalizzazione “permanente” nel senso che si poteva salvare uno specifico stile grafico da usare sempre, però in compenso non veniva generato un URL per la pagina ripulita, cosa che si rivela molto comoda per inviarlo ad altre persone. Il trucco di PasteBin è stato ripreso da ciò che ha suggerito Chivil sul proprio blog.

6 pensieri su “Utilizzare il nuovo Readability tramite bookmarklet anche su Android (2.2)

  1. Pingback: Leggere meglio con Minified Pure Reader « Il blog di Andrea Lazzarotto

  2. Ciao Andrea, non riesco più a far funzionare lo script con chrome per android. Hai qualche idea per caso?

  3. Strano, a me funziona su Dolphin Browser e su quello stock. Hai provato a ri-aggiungerlo? Forse per Chrome mobile serve la versione “con escape” e non quella “senza escape”.

  4. Non ero mai riuscito ad usare lo script con Chrome per Android. Oggi ho scoperto come fare. Bisogna creare un preferito con il tuo script che io ho chiamato “rdb”. Quando si è su una pagina da “ripulire” se si apre da preferiti non succede niente. Il trucco è scrivere rdb sulla barra degli indirizzi e “tappare” quando appare il link al preferito.

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...