Samsung concede il rimborso Windows… più o meno

Circa un mese fa il mio fido Dell XPS M1530 ha manifestato un serio problema di grafica che purtroppo era causato da un danneggiamento alla scheda madre, perciò ho dovuto cambiarlo. Approfittando di una pseudo-offerta di Mediaworld (hanno gonfiato il prezzo di 150 euro per poi restituirli in buoni benzina) ho acquistato un Samsung NP530U3B-A01IT per 800 euro (prezzo gonfiato, quindi 650 euro come prezzo effettivo). Devo dire un ottimo prodotto, dal costo tutto sommato onesto se si considerano le tariffe da rapina del “famoso” modello analogo, cioè il Macbook Air da 13″ (che in alcuni aspetti è molto simile).

L’ultrabook della Serie 5 di Samsung: una volta formattato Windows è un eccellente portatile

Sapevo già di non dover nutrire troppe speranze nella possibilità del rimborso Windows, sia perché in Italia le aziende possono non rispettare i contratti e nessuno può farci nulla, sia perché gli ultimi termini di utilizzo di Windows includono esplicitamente che potrebbe essere richiesto di restituire il computer. Infine, sappiamo bene che solo Acer manifesta in modo esplicito la possibilità di un rimborso “equo”, ma i modelli Acer a disposizione non mi soddisfacevano.

Ho comunque chiesto per curiosità. Ne ho anche approfittato per segnalare un problema a dir poco ridicolo (leggete sotto) pur sapendo che probabilmente non lo correggeranno affatto, ma solo per vedere cosa mi rispondevano. Ebbene hanno risposto ed ebbene sì, mi hanno tranquillamente fatto una proposta in denaro per la licenza di Windows 7 presente sull’hard disk. Ma prima di urlare al miracolo, leggete l’email che ho inviato io:

Buongiorno, scrivo per segnalare due questioni molto correlate tra di loro, perciò le inserirò in un solo messaggio.
1. ho acceso il PC per la prima volta e mi si è presentata la EULA del sistema operativo Microsoft Windows 7. Dopo aver letto i termini di licenza non ho trovato alcun pulsante per rifiutare la licenza medesima. Ho provato a spegnere l’ultrabook con l’apposito pulsante hardware ma il computer andava semplicemente in sospensione. Sono stato quindi costretto ad aspettare che la batteria si scaricasse per poterlo avviare nuovamente senza accettare i termini di licenza e procedere quindi all’installazione di Ubuntu Linux 12.04 con boot via USB. Ritengo che la mancanza del pulsante “rifiuta” nell’interfaccia, o di un analogo modo di spegnere il PC rifiutando la licenza (nonché mancanza di riferimento a questa eventualità nel manuale d’uso) sia molto grave perché potrebbe portare alcune persone ad accettare il contratto pur non volendolo fare, allo scopo di riuscire a spegnere il PC. A mio avviso dovreste correggere questo bug.
2. Non ho trovato sul vostro sito web i riferimenti alla procedura di rimborso del sistema operativo così come previsto nella clausola dell’EULA che si riferiva al caso in cui l’utente non accettasse la medesima. Potete fornirmi chiarimenti in merito?
Grazie, cordiali saluti.

Ecco invece di seguito la risposta di Samsung (il grassetto è mio):

Gentile Sig. Andrea Lazzarotto,

Benvenuto nel Servizio Clienti Samsung

In merito alla Sua segnalazione, La informiamo che abbiamo provveduto ad inoltrare la presente (mancanza del pulsante rifiuta) al reparto di competenza.

La informiamo che Samsung Elettronics Italia non offre la possibilita’ di ottenere un valore monetario in quanto la licenza di Microsoft fa parte del Bundle: PC+Licenza.
Come fanno nel resto d’ Europa, riconosciamo un valore simbolico di un Euro a patto che vengano restituiti i CD e lo Sticker presente sotto il NotePC in Samsung.

Nel caso avesse bisogno potrà mettersi in contatto con il nostro Servizio Clienti Samsung al numero verde 800.samsung (800.7267864 per tutti i prodotti Samsung ad eccezione dei telefoni cellulari) oppure 800.Msamsung (800.67267864 per tutti i telefoni cellulari Samsung anche con marchio operatore TIM 3 Wind) operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e il sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00 comunicando agli operatori il Suo codice cliente.

Se desidera inoltre aiutarci ad offrire un servizio migliore, La invitiamo a compilare il questionario che troverà di seguito. La sua opinione per noi è importante.

La ringraziamo per aver contattato Samsung e, augurandoci di aver soddisfatto le Sue esigenze, Le ricordiamo che restiamo a Sua completa disposizione.

Cordiali Saluti.

Servizio Clienti Samsung

Il post lo termino qui. No, sul serio, i commenti li lascio a voi…

58 pensieri su “Samsung concede il rimborso Windows… più o meno

  1. mmm ccleaner te lo sconsiglio fa danni e stop.
    “quasi responsivo” xD Poca ram?
    Xp Vista 7 o 8 hanno i tuoi?
    Imposta il defrag una volta a settimana e stai sereno. Se vuoi proprio un antimalware metti MSE. I servizi di windows lasciali stare. Al max alleggerisci la grafica se non hanno una VGA normale, ma vecchia.
    Mi piacerebbe consigliarti ma siamo off topic e comunque non credo mi ascolteresti🙂 provate ad invertire le abitudini per un po e usate linux nel pc vecchio e windows in quello nuovo noterete le stesse lentezze e velocità. eheeh con questa provocazione (non offesa eh!) Vi lascio, e stato un piacere. Buon proseguimento! Arkanoid.

  2. rez, comincia a cambiare la musica. Adesso hai inserito maggiori dettagli su cosa volevi dire e hai messo qualche link, mi fa piacere.

    Te lo hai provato? sembra che usi solo Ubuntu.

    No in realtà non uso solo Ubuntu, molto saltuariamente uso anche Windows (anche se non sul portatile di cui parlo nel post) e uso quotidianamente Android perché è il SO del mio smartphone.

    se qualcuno guarda caso ha qualcosa da dire CONTRO l’open source, non ho usato insulti non ho usato linguaggi strani

    Guarda caso ho lasciato tutti i commenti di arkanoid che a quanto ho capito non disprezza affatto Windows, anzi ha sostenuto che a parere suo batte Linux.😉 Il fatto non è su “cosa” dici, ma su “come” lo dici. Il tuo primo commento, non pubblicato, era in sostanza “ecco, Android fa schifo, è pieno di virus!!!”. Oltre al fatto che l’affermazione non veniva motivata in alcun modo, era pure completamente fuori argomento (e continua ad esserlo, peraltro). Infatti non ho detto che hai insultato ma che hai provocato, e questo succede quando si fanno delle sparate senza alcuna motivazione.
    Almeno adesso hai portato qualche argomentazione e hai perso il fatto di essere provocatorio. Fidati che è una grandissima differenza tra adesso e prima.

    che tesi hai a supporto che apple e microsoft con il loro software closed a pagamento, non mostrano i bug tracker per NASCONDERE qualcosa? hai info che noi non abbiamo?

    Nessuna info segreta.🙂 Solo cose di pubblico dominio: ovvero che la licenza usata dalle aziende che citi è proprietaria, quindi viene nascosto il codice sorgente. Viene inoltre nascosto anche il bug tracker, in quanto lo sviluppo è segretamente portato avanti dall’azienda, per le loro scelte tecniche/commerciali. Si chiama security through obscurity, e sebbene sia stato già dimostrato dagli esperti di sicurezza che è un metodo che non funziona, molte aziende lo usano ancora.
    Ora ti ripeto, mi sta bene che sostieni una tesi critica verso Android, non mi sta per niente bene che lo fai in un post che non c’entra una beata mazza con Android o Google in generale. Quindi per cortesia, adesso che hai avuto il tuo momento di gloria, scrivi commenti che siano in-topic oppure cercati qualche post dove parlo di Android e commenta lì. Questo è l’ultimo avviso, grazie.🙂

    arkanoid, CCleaner ha sempre funzionato molto bene quando l’ho usato, non solo sul PC dei miei. È una manna dal cielo.😉 Se fa danni vorrei vedere una fonte attendibile a riguardo.😛 I miei non hanno poca RAM, ne hanno 1 GB, e ti posso garantire che il tuo timore è infondato: non ho mai detto che quel PC abbia solo Windows (XP)! Infatti i miei usano anche Ubuntu, in dual boot, e gira molto più veloce. Tranquillo che la deframmentazione gira tutte le settimane con Defraggler, il fratellino di CCleaner, e così il sistema rimane in uno stato abbastanza decente, come ti dicevo.
    Auguri con Windows 8, ha una GUI sostanzialmente inutilizzabile, e dopo averlo provato in prima persona la cosa mi è stata confermata da diversi miei colleghi di università (compresi quelli che amano Windows) e trovi innumerevoli articoli online a riguardo. Se però a te piace, penso che non ti troverai malaccio.

    eheeh con questa provocazione (non offesa eh!) Vi lascio

    Quale provocazione?😀 Non ho visto nessun tono spaccone da parte tua, quindi non vedo traccia di provocazioni. Ti ringrazio invece di aver compreso che stiamo andando un po’ OT.🙂

  3. Ehi salve Lazza. Sono tornato a dirti che con windows 8 la batteria mi durava quasi 7 ore, ma molte funzioni sono andate perse (regolazioni varie di Samsung) ed in più diverse volte mi si è spento il PC con relativa schermata blu (rinnovata con addirittura uno smile). Cancellato definitivamente windows. Peccato i 15€ della licenza avrei preferito donarli a Canonical. Ora uso ubuntu da 3 mesi e devo dire che ormai non scalda nemmeno tanto, non so se c’entra il kernel. Disattivando la scheda LAN dal BIOS sono arrivato a 5 ore di batteria. Buone. Mi piace molto linux soprattutto quando per usare una chiavetta internet, una stampante o uno scanner, non ho bisogno di installare alcun driver. Ubuntu + SSD + prelink e preload poi è una roba pazzesca. Se non hai abilitato il prelink ed installato il preload, ti consiglio di farlo, non te ne pentirai. Abilitato cache su ram. Ora non vedo l’ora che esca ubuntu 13.04 (dicono che gestisca meglio CPU e RAM). Aspetto con ansia anche ubuntu Phone e se merita, lo userò come OS principale sul mio g nexus (anche se dubito che possa essere ai livelli di android che ha un po’ di anni di esperienza).

  4. Grazie per il feedback, in realtà non avevo dubbi che saresti rimasto deluso da Windows 8.😛 Comunque per il prelink e preload, è una cosa che facevo solitamente sul portatile vecchio, ma su questo mi pare di non averlo installato. Però in teoria rallenta leggermente il boot o sbaglio? Per la scheda LAN intendi che hai disattivato soltanto il cavo Ethernet?

  5. Il prelink non rallenta il boot non essendo un programmino (viene usato nei mac), mentre il preload, in teoria, essendo un programmino che viene avviato, dovrebbe rallentare, ma ha un “peso” irrisorio sulle risorse e ti assicuro che non incide sul boot (ricorda che hai un PC con i5 e 4 o 8 GB di RAM). Ti posso anche assicurare che noti subito una maggiore reattività nell’apertura dei programmi, soprattutto nel browser. Provali, se poi ritieni che il preload ti rallenta il boot, con un purge ritorni a com’era prima.
    Per quanto riguarda la disattivazione da BIOS della LAN, si, ti disattiva l’ethernet e guadagni qualcosa in autonomia della batteria, qualora dovesse servirti, lo riattivi da BIOS. Questo consiglio l’ho letto in un blog inglese che parlavano del Samsung serie 9 con su linux (il mio sogno).

  6. Pingback: Freeze con Ubuntu 13.04 su Samsung Serie 5 — la colpa può essere del driver Intel | Il blog di Andrea Lazzarotto

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...