Rilasciata la prima alpha di Itis Linux

Vi annuncio con gioia (e con un giorno di ritardo) che è finalmente pronta per il download la prima versione alpha di Itis Linux.

Ecco un estratto dall’annuncio del rilascio:

Si notano programmi utili per le scuole come:

  • strumenti di sviluppo integrato (IDE) per l’informatica
  • programmi per l’elettronica
  • software di CAD e disegno 3D per la meccanica
  • qualche programma di matematica e chimica

A ciò si aggiungono:

  • gestione audio/video completa per musica, dvd, eccetera
  • plugin per contenuti multimediali sul web
  • suite da ufficio completa, inclusa in ogni distro ormai
  • software di grafica di livello sostanzialmente professionale

Ci siamo concentrati soprattutto nell’inserimento di applicazioni tecnico-scientifiche, tuttavia non dimentichiamo il resto e continuiamo a provare altri pacchetti da includere.

Siete invitati a fare il download e provarla, per poi farci sapere che ne pensate.

Aggiornamento: dimenticavo, Marco Fioretti ha scritto un bellissimo articolo dal titolo “Cosa porti agli esami? Un nuovo sistema operativo” in cui trovate l’intervista di Stefano e del sottoscritto in cui spieghiamo il nostro progetto. Non perdetevela!

13 pensieri su “Rilasciata la prima alpha di Itis Linux

  1. Complimenti per l’iniziativa. Quali strumenti avete utilizzato?Remastersys?
    Ho letto che avete bisogno di seeders. Appena arrivo a casa lo metto in download!😉

  2. Pingback: Lifestream [10 April 2010] « OpenWorld

  3. Intanto vi meritate un bravi ragazzi😀

    Volevo sapere però cosa aggiungeva questa distro oltre alla raccolta dei programmi. Qualche appunto scolastico? Una raccolta di testi/esercizi già svolti per aiutare chi fa l’Itis?

    Sai perché se è solo una selezione dei programmi disponibili nel mondo ubuntu allora possono farlo (quasi) tutti😀 Insomma, mi piacerebbe che Itis Linux fosse veramente unica😀

  4. Che sia fattibile è chiaro (le cose impossibili non le so ancora fare, anche perché non sarebbero più impossibili a quel punto😛 ).🙂 Comunque sia non credere che raccogliere programmi sia una cosa così banale, oltre al fatto che vanno provati e valutati, si devono considerare le modalità di installazione, e il comfort dell’utente. Quindi ci buttiamo dentro anche il tema e le varie rifiniture fine-tuning che si potranno apprezzare bene alla fine col rilascio stabile.😉
    Poi c’è anche tutta la parte dietro, che anche se a pochi magari importa, è molto importante per il nostro esame: il sito, la comunità, il supporto di un’azienda, le statistiche delle visite, eccetera.😛

  5. Mmm… bene, sinceramente scrivere “NetLive e Itis Linux insieme” mi pare un po’ forzato visto che apprendo da te questa cosa.😆 Comunque ho scritto agli autori, se lo fanno ci piace l’idea.🙂

  6. Andrea,
    il motivo per cui ho usato quel titolo su Informatica Etica era che a me effettivamente risultava, da loro messaggi, che gli autori vi avessero contattato, altrimenti non l’avrei usato. Dev’esserci stato qualche problema con la posta.

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...