Ad free blog. Sempre.

Oggi vi voglio parlare di un valore che ho sempre sostenuto e difeso. Un blog senza banner. Come ben sapete su questo blog non avete mai visto e non vedrete mai delle schifose pubblicità a rovinare la vostra navigazione. Questo sia perché va contro i termini di WordPress.com (e mi ci fa rimanere con soddisfazione) e sia perché la considero una pratica alquanto incivile.

Oggi aderisco ufficialmente alla pratica che ho portato avanti da sempre, apponendo il banner di Ad free blog in fondo alla sidebar. Purtroppo quando si comincia ad essere in rete da due o tre anni, cominciano ad arrivare le email degli sciacalli. Signorini o signorine che ti invitano a prendere soldi per postare link a certi siti o a scrivere articoli su certi prodotti… Osceno.

All’inizio mi sprecavo anche a rispondere loro, ora semplicemente li marco come spam. Persone che mi chiedono di rovinare il blog per soldi non meritano risposta, dopotutto.

Come sapete io non sono contrario alla pubblicità (controllata) su internet. Penso che gli annunci testuali tornino utili a chi ha un sito per sostenere le spese e al limite guadagnarci qualcosina. Ma perché su un blog? Avere un blog non costa nulla al giorno d’oggi, al massimo paghi il dominio. Di hosting gratuiti e di qualità ce ne sono a bizzeffe e se si vuole prenderne uno a pagamento son scelte proprie.

Se scrivo su un blog è perché desidero che i lettori si trovino a proprio agio e possano leggere fruendo di informazioni utili, non di idiozie. Posso anche permettermi di spendere 10 euro all’anno per una passione, non trovate?

13 pensieri su “Ad free blog. Sempre.

  1. @ Sophos, mi stanno antipatici sia i lurker che i troll, ma di più questi ultimi. T’avrei pure risposto se nel tuo commento non avessi inserito una email falsa, ma cercherò di risponderti in modo sintetico qui. Dico sintetico perché il tuo commento non è inerente al tema di questo articolo, per cui saremmo un pizzico OT.
    Cominciamo col dire che io non ho mai obbligato nessuno a leggere una riga di quello che scrivo. Ho sempre detto “se vi va gradisco che leggiate, altrimenti potete leggere altre cose”. Mi sembra una cosa sensata e tu non fai eccezione, nessuno ti ha obbligato. In secondo luogo la categoria “blog” di questo blog (gioco di parole obbligato) è inerente a tutti i cambiamenti che avvengono qui. Se cambio header lo scrivo, eccetera. In questo caso ho colto anche l’occasione di diffondere una campagna come ce ne sono tante altre (vedi quella del “io scrivo in italiano”, …).
    Il blog è mio, appunto, spero che tu lo possa accettare come fatto. Qui si parla di Linux e si parla di me, di amore, di amicizia, della prima cosa che mi capita se ho voglia di scriverne…
    Non ti trattengo oltre, sono d’accordo con te (non scherzo) che se leggi tutti questi blog migliori, qui stai perdendo tempo. Saluti.

  2. Sinceramente, tu ne paghi una decina, di euro, e va bene.
    Io ne pago una ventina, e va bene.
    Ma chi ne paga 50 al mese di VPS penso che di mettere qualche banner se lo possa permettere eh😉

  3. secondo me lazza ha ragione, mettere o non mettere la pub è una scelta personale.
    se poi uno non la mette anche perché ha delle ragioni filosofico/politico/sociali beh, tanto vale che le spieghi!

  4. @ Bl@ster, ma il fatto non è solo economico… È vero, io qui ho scritto solo il fatto predominante, ci sta anche poi il non rompere le scatole ai lettori, il non farsi condizionare su cosa si reclama, eccetera… Leggi qui per avere una visione chiara di ciò che dice il sito: http://www.adfreeblog.org/faq.htm
    Questo non significa che non leggo o boicotto i blog con banner (casi estremi a parte), è solo che non ne condivido del tutto la visione.🙂

  5. Ciao Lazza,
    seguo da poco questo blog, ho aggiunto il feed qualche settimana fa, e questa è la prima volta che scrivo…
    Devo dire che sull’articolo mi trovi perfettamente d’accordo!
    Se proprio io fossi costretto a tenere della pubblicità sul mio spazio web, sia blog o sito, il primo articolo che pubblicherei sarebbe su adblock plus e Customize Google per il mitico Firefox, modifica del file host e, perché no, utilizzo dell’inprivate filtering In IE8…
    Sì, purtroppo uso Windows, ma presto spero di poter testare un po’ Ubuntu e qualche altra distro linux…
    Intanto mi sono segnato il tuo articolo su ubuntuzilla, non sarà da principianti ma con le tue indicazioni spero di riuscire😀
    Se poi, oltre alla campagna di ad free blog, hai aderito anche a “io scrivo italiano” (se questa campagna esiste davvero) hai ancora di più la mia approvazione! Sarà che frequento il classico (quella gabbia di matti…), sarà che sono pignolo, ma vedere come vengono scritti alcuni articoli su certi blog mi dà veramente fastidio… per fortuna qui non sembra sussistere il problema😀

  6. Esiste anche quella sì. Non vi ho aderito ufficialmente, ma semplicemente si conforma al mio modo di scrivere (tra l’altro salta subito all’occhio che scrivo in italiano leggibile fortunatamente, per cui non devo pubblicizzare questo fatto).
    http://www.nokappa.it/🙂

  7. Essendo d’accordo con quanto scritto, dico anche che Blaster purtroppo ha ragione (purtroppo perchè adesso andrà in giro a menarsela non per altro, buahauha).
    A parte gli scherzi, finchè si sta su wordpress.com e ci si compra un dominio (10€/anno non mandano in rovina nessuno), quando le cose si fanno un attimino interessanti i banner iniziano a diventare quasi obbligatori, a patto che non si navighi nei soldi per esempio😀
    Io infatti pure ero (sono) contro queste manovre, ed infatti nel secondo blog personale che sto aprendo ho scelto di non inserirne nemmeno uno, però sul portalinux non dico che ci sono costretto, ma quasi, perchè pagarsi un server dedicato DA SOLO non è cosa facile, e quantomeno quel poco che entra con i banner ogni tanto aiuta.

    Campagna lodevole comunque (anche la nokappa alla quale non aderisco personalmente, ma non puoi immaginare quanto odio chi scrive in cirillico)

  8. Già, ma la vera domanda è: ha senso prendersi un server dedicato quando esistono cose tipo http://x10hosting.com/ (per dirne uno)? Secondo me il punto qui è dimostrare che fare un blog decente spendendo poco si può fare tranquillamente!😉

  9. Colpa mia che non ho specificato meglio, per SOLO il blog il server dedicato è totalmente inutile hai ragione, se invece inizi a mettere in piedi servizi quali un server Jabber, un server di posta completo, un server dns, un server ftp ed altro ancora con il semplice hosting non vai da nessuna parte😛

  10. Ah be’ quello è un altro paio di maniche, ma allora lì non si tratta di “blog con pubblicità”. Bensì di sito intero con pubblicità.😉

  11. Bè caro Andre sei in buona compagnia dopo 2 e mezzo di Blog nemmeno io l’ho intossicato.. Con molto piacere mettero’ il banner! =D

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...