Perché non leggerò più tali famosissimi blog

Senza fare nomi. Senza nemmeno mettere link. Devo essere sincero, avrei preferito fare nomi e link, ma questo avrebbe comportato un grave effetto collaterale: tutti mi avrebbero additato come un lurido invidioso che parla male degli altri per farsi pubblicità.

Avrebbero avuto ragione sugli effetti, forse, ma non certo sulle intenzioni.

A dirla tutta in questi giorni, come vi avevo già accennato, le visite sono tenute piacevolmente alte dalla query “San Valentino”. Di farmi pubblicità poco mi importa.

Per questo motivo spero che capiate lo stesso l’oggetto del post, e se non lo capite al limite chiedetemi spiegazioni in privato. Non nei commenti. Allora, da dove devo cominciare?

Diciamo che questo post riguarda tre blog assai famosi, tutti e tre fino a qualche tempo fa presenti nel medesimo sito che ospita me attualmente. Due in particolare, uno marginalmente. Partiamo dal primo. Il primo è il blog di una persona a cui piace dire la sua opinione su varie cose.

È capitato che eccedesse con le critiche, una volta o due. Nel complesso è un buon blogger. Un ottimo blogger. Ovviamente, dato che è un blogger bravo e ha molte ma molte visite, il suo blog è frequentato anche da una parte di lettori saltuari od abituali completamente idioti (è sintomo di bravura e successo questo). La maggior parte dei lettori comunque è buona.

La parte marcia dei lettori è di due tipi. Il primo tipo è della specie bavosa. Ovvero si pongono in uno stato perenne di adorazione incondizionata del loro idolo, il blogger appunto, e non lo contraddicono mai. Anzi, magari lo criticano quando egli stesso dice di aver sbagliato. La seconda parte è della specie invidia. Non indivia come l’insalata. Tali creature odiano il blogger e gli danno dell’incompetente solo perché lui ha successo, mentre gli invidiosi di cervello ne hanno zero.

Il secondo blogger invece è un po’ meno famoso del primo. È ugualmente un blogger di alta qualità, con bollino e denominazione di origine controllata. Egli scrive per conto suo senza badare troppo a quello che scrive il primo. Pure lui ha le stesse categorie di lettori, anche se ovviamente la parte marcia è inferiore essendo il suo blog un po’ meno visitato.

Il terzo blogger è un buon blogger tanto quanto gli altri due. Tuttavia parla di un argomento considerato da alcuni un po’ troppo di nicchia, oppure monotematico. Per questi motivi viene letto meno degli altri due.

Tutti e tre sono ottimi elementi, di cui in passato ho apprezzato parecchio la qualità dei post e delle idee. Tuttora li stimo ed apprezzo.

Però c’è un però.

Ultimamente stanno accadendo un po’ troppo frequentemente delle cose che vanno a colpire la parte buona dei lettori, e che in dei blog non si dovrebbero verificare. Il primo ed il secondo sono da tempo in rivalità. Invece di risolvere la questione come persone normali, il secondo scrive in continuazione articoli che in modo più o meno implicito danno del farabutto incompetente (e anche di peggio) al primo. Puntualmente i bavosi del primo considerano il secondo un invidioso e lo riempiono a loro volta di insulti, molto più espliciti questa volta. Capita qualche volta che il primo alluda anche ad alcune vicende che accadono tra loro due, usando anch’egli toni poco buoni anche se più pacati.

La questione va avanti a lungo. Ed ora è pure peggio. Il secondo stamani ha pesantemente criticato tutta la categoria e ovviamente intendo quella di noi blogger. Allora posso capire che alcuni hanno dei blog indegni di essere chiamati tali, ma sentire un collega che insulta così non mi è gradito.

Sentire poi che non apprezza chi critica solo per avere visite, quando poi lui ha spesso e volentieri lasciato intendere della sua pessima opinione del primo mi pare ipocrita. Con queste allusioni infatti ha per forza guadagnato delle visite, e poi lui di visite ne fa parecchie. Dice poi che tutti i blogger sono persone assolutamente di parte, prive di ragione e ideologicamente vuote.

A questo punto vorrei dire due parole a questo secondo, seppur io lo apprezzi. Io scrivo per “Ubuntu Semplice”. Non sparo a zero su determinate aziende solo perché sono quelle aziende. Io le mie 1000 visite quotidiane (in media ovviamente) me le sudo. E me le sudo scrivendo buoni post, senza tirare in basso i colleghi dando loro degli incompetenti. Anche in questo post ho manifestato più volte l’apprezzamento per i tre.

Potrei andare avanti ancora a lungo. Meglio che mi fermi qui.

Devo ancora spiegare che ha il terzo. Qualche giorno fa è successa una cosa. Un fraintendimento tra il terzo ed il primo. Il primo ha giustamente chiesto spiegazioni su un fatto al terzo, seppur usando mezzi sbagliati (ovvero scrivendo addirittura un post). Il terzo se l’è presa con lui invece che con il responsabile diretto dell’accaduto, scrivendo un altro intervento. Ed il primo ha replicato con un terzo post. Tutto risolto, ma a quale prezzo?

Al prezzo che i poveri utenti si sono dovuti beccare un flame che non li riguardava minimamente e leggere tre post che si potevano evitare, solo per le impulsività dei due.

Ed è questo essenzialmente ciò che non mi garba. Se hanno dei problemi, se li risolvano tra loro. Email, telefonate, quel che gli pare. Ma ciò non deve condizionare la loro passione. Oramai i contrasti li distolgono quasi dall’ottimo ruolo che svolgono nella blogosfera. Hanno talento, e lo sprecano in rivalità inutili.

E poi l’ipocrisia. Ma dai! Criticare chi parla male degli altri dopo aver già commesso svariate volte questa azione…

Il succo del discorso è semplice. Stimo i tre, e penso che abbiano scritto dei contenuti di qualità. Ma i loro blog hanno perso quel qualcosa che non so come definire. Hanno perso un po’ della loro brillantezza. Si sono appannati sprecando energie e post per litigare e criticarsi in modo non costruttivo a vicenda.

Sinceramente non credo che ciò sia del tutto professionale per noi che dovremmo far sentire per lo meno a loro agio i lettori, che sono il pane del nostro vivere.

Li stimo. Ma non li leggo più.

46 pensieri su “Perché non leggerò più tali famosissimi blog

  1. Hai fatto bene a non fare nomi, ma i riferimenti, per chi segue i tre blog da te citati, sono evidenti. Detto questo sono rimasto molto deluso, chi per un modo, chi per un altro, delle vicende da te descritte. Non sono un blogger e non capisco come si possa arrivare a questi livelli. Ma proprio perche’ non scrivo blog ho evitato di commentare, giudicare criticare e quant’altro. Ho pensato: “forse lo farei anche io al loro posto”. Anche se un po’ ne dubito. Sul blog “numero 2” posso dire che lo leggo di rado ma quando lo leggo, bhe’, non mi ritrovo mai con i pensieri del blogger. Quindi non mi ha stupito troppo la sua “sparata” di oggi. Gli altri due blog da te citati invece, avrebbero potuto, anzi dovuto, comportarsi diversamente. Sono due persone che scrivono buoni articoli, e, per quello che io credo sia solo una banale incomprensione” hanno fatto partire post cattivi e relativi flame. Non faro, Lazza, la tua scelta di non leggere piu’ questi due blog (il Nr1 e Nr3), ma ormai non leggo piu’ i loro articoli con lo stesso fervore che avevo prima. Purtroppo.

  2. Complimenti per il post

    Io rileggendo il post del “secondo” ho trovato delle considerazioni sulla comunità linux tutt’altro che infondate. Sulle accuse sul mondo dei blog rischia di fare di tutta l’erba un fascio, in fondo le critiche ( se fatte in maniera appropriata ) possono essere costruttive.

    Sulle liti tra blogger concordo pienamente con te, sono cavolate e non dovrebbero essere per nessun motivo rese pubbliche (era successo anche un’altra volta tra il primo ed un’altro blogger famoso ).

    Non vedo comunque perché smettere di leggere questi blog, sono scritti da esseri umani, quindi possono sbagliare anche loro e se presentano informazioni utili, di interesse ecc… non vedo perché smettere di leggerli ( sei il solito esagerato😛 )

    Bel post, e bella suddivisione dei lettori marci🙂

  3. Come dire.. capisco a chi ti riferisci (2 su 3 li ho afferrati) e capisco la tua “momentanea” (spero rimanga tale) delusione. Io per primo sono capitato sui blog in quiestione proprio nel momento in cui si era scatenata la bagarre. Devo essere cinsero però: tutto ciò mi ha spinto ad avere un pò più di ammirazione per uno dei primi due🙂 (nemmeno io farò nomi)..

    Non è un gran bel modo di farsi pubblicità sono daccordo. Però hanno palle, chi più chi meno.

  4. Ecco bravo bel post….un vecchio detto dice: “Si dice il peccato ma non il peccatore”. Tutto ciò che hai scritto è perfettamente vero, anch’io la penso come te, cioè se hanno cose da chiarire che lo facciano in disparte, perchè il blog è una cosa leggono in tanti.

  5. Vi prego, “blogger” non é una caratterizzazione di una persona.
    É una cosa _tra le altre_ che uno fa. Non puoi venirmi a dire “noi blogger”… é come dire “noi con i maglioni blu”.
    Spero non ti presenti alle persone dicendo “lazza, blogger.”

    Come ho detto una volta in chan, credo che i blog adolescenti siano il male del millennio… uno scrive le sue storielle, i suoi pensieri e il fatto di avere uno straccio di pubblico fa il resto. E questo tuo rant me ne convince sempre di più.
    Ha buona parte della ragione Mr Secondo.

  6. Commento solo per dirti che sono passato, che ho letto ma niente di piu’!
    E naturalmente non so’ chi sia primo secondo o terzo =) Ciau!

  7. @ drake762001, non li leggerò più semplicemente perché pur apprezzandoli tutti e tre non mi va di sorbirmi ogni volta le loro liti, quindi è una motivazione simile alla tua, anche se con risultati differenti.🙂
    @ Vigliag, vedi la risposta che ho dato a drake762001.
    @ Peppiniello, io non mi schiero. Lo trovo sbagliato.
    @ Marco Calatozzo, grazie.
    @ davide, insomma dai anche a me del lurido invidioso…😀
    E poi scusa, si dice “noi insegnanti”, “noi giornalisti”, “noi netturbini” non si può dire “noi blogger”?😉😛

  8. Caro Lazza, quando oggi ho fatto una letta dei tre blog che immagino stai rpendendo in considerazione, ci sono rimasto a dir poco male. Onestamente, prima di leggere questo articolo, stavo per scrivere un post (con i nomi però) per tentare di rappacificare magari non i diretti interessati, ma i visitatori dei blog citati. Certo le “accuse” di copia alla fine sono state chiarite, anche se c’è stato più di una incomprensione. E per quanto riguarda i blog spazzatura come sostiene il secondo, sono contrario. Internet, i blog, wordpress, netsons sono fatti apposta per esprimersi: se qualcuno ha idee diverse è normali, ma per questo non bisogna prenderli come cacchette. Bene, dopo tutto ciò, ti dico che io continuerò a leggerli, in fondo li ammiro, ma spero vivamente che questa “aria di primavera” se ne vada.
    Ah, dici che devo scrivere l’articolo chiarificatore e unificatore? E’ che poi sembro un approfittatore, cosa che non voglio, quindi ti chiedo. Poi se mi insultano non è un problema, riporto solo la situazione.

  9. blogger non é un lavoro, non é nulla.
    chiedi a tua madre se teneva un diario, e se si presentava dicendo: “Mamma di Lazza, scrivo un diario (segreto)”. e cmq non credo tu sia invidioso, solo che credo che tutti si abbia una visione molto parziale della realtà, e gli adolescenti per forza di ragioni anagrafiche ancor di più, ma il blog da una cassa di risonanza che molti prendono l’atteggiamento da giudici di ogni cosa di cui parlano. (a volte capita anche ai trentenni eh, anzi un esempio l’hai messo in questo post)
    Nulla di più sbagliato.
    Ma poi chissenefrega, nel momento in cui ti trovero insopportabile smettero di leggerti (senza farne un post sul mio blog, pero’)🙂

  10. Io avrei gradito nomi e cognomi, in nome della trasparenza e poi sane critiche possono aiutare chi le riceve a darsi una regolata. (ovviamente non so di chi si stia parlando e immagino si tratti di blgger che trattano di linux)

  11. @ingliscprof: si, parlano di Linux, anche se il primo spesso divaga.
    @Lazza: ok, mi sembra di vedere che me lo sconsigli…forse è meglio che le acque si calmino da sole

  12. @ davide, non è un lavoro, è una passione. Molto di più di un lavoro. Lo fai perché ti piace farlo. E non mi sembra di aver preso l’atteggiamento da giudice di ogni cosa.😀
    @ ingliscprof, mi spiace ma ho detto perché non faccio nomi.
    @ sonoffree, per carità non voglio essere una causa della tua scelta di non parlarne. Solo è giusto che tu sappia che potresti avere delle conseguenze non bellissime.

  13. @ LuNa: già.

    @ Lazza: Se non ti piacciono leggere le critiche tra blogger (che penso di aver capito chi sono), perchè hai scritto questo post?

    Io anche ho cancellato alcuni blogger meritevoli (ma co****ni), ma non ritengo giusto andare a vantarmi della mia scelta con un bel postone…

  14. Scusate ma quando una persona mette sudore e passione in qualunque cosa faccia, anche se nessuno ti paga ti fa avere il pieno diritto di dire ‘ehi io faccio questo’. Questo vale anche per i blogger. Per questo il posto del blogger numero 2 mi da molto fastidio: e’ un insieme di cose banali! Si assolutamente banali.

    Dire che tra i lettori di un blog c’e’ il polemico, l’invidioso, il servo ecc. che c’e’ di nuovo? Si puoi dire la stessa cosa di colleghi, amici, conoscenti, parenti. E solo per questo tutti dovrebbero smettere di scrivere blog?

    La qualita’ di un blog sta negli articoli e nelle repliche del blogger. Non ci si puo’ basare sugli utenti perche’ non possiamo sceglierli (a meno di non usare la censura!) ed e’ meglio che sia cosi’.
    Sperando di non offendere nessuno, leggo questo blog per cio’ che scrive lazza, non per i commenti che comunque leggo sempre con attenzione, ma non giudico negativo un blog se un utente fa un commento stupido o fuori luogo. E per lo stesso motivo continuo a leggere i blog numero 1 e numero 3 ma non il 2. I suoi commenti sono banali e polemici e quello a cui lazza si rifersci non e’ il primo! (ok i avete scoperto, a volte leggo anche il numero 2, ma sono un essere umano anche io e mi piace sbagliare)

  15. @ LuNa, su niente, visto che non ho messo nessun nome.
    @ Piplos, no affatto, per due motivi:
    1. Questo post non è una critica perché ho detto che apprezzo molto il lavoro dei tre (passami il termine “lavoro” che sta per operato), ho solo speigato la mia opinione su una scelta, che non sono stato il primo a fare e penso non sarò l’ultimo
    2. Non ho fatto nomi, quindi quelle che tu chiami critiche non mi hanno portato vantaggi sfruttando i nomi famosi; per questo motivo il mio comportamento non è uguale al loro
    Ah, e non mi sto vantando? Ti pare di aver letto frasi tipo “ehi, io sono più figo perché non li leggo, tié!”? Non credo proprio.
    @ drake762001, e come concordo io con te non concorda nessuno!🙂

  16. Pingback: La Guerra dei M.. Blog « Il Blog di Giuseppe Citarda

  17. In effetti l’accaduto mi ha molto scosso. Non pensavo finisse con questo genere di “bambinate” .. speriamo sia passeggero ._.

  18. C’è una cosa strana in queste vicende che è come un “morbo” della rete: succede un evento nella categoria “rivalita & conflitti & blog-star”. Ci si danno i pizzicotti via post spesso per via di incomprensioni e/o distrazioni, arrivano fiotti di commentatori sui loro blog armati di lingua e frasi taglienti pronti a dare il meglio per difendere o peggio accusare gli _eroi_.
    Poi le voci circolano, ed in fretta, e a qualcun altro, esterno, vien voglia di dare una sua opinione, un suo punto di vista nel suo blog. Un gesto che si direbbe più che normale, commentare, recriminare, discutere avvenimenti nel mondo reale è cosa di tutti i giorni, vedi i giornalisti quando commentano sui 2 politicotti che se ne dicono di tutti i colori, loro lo fanno vengono pagati e le loro opinioni le si leggono sui giornali, in tv alla radio…
    Però no, nella rete no, sui blog è vietato!😐
    Se un “esterno” alle vicende dice la sua prima alcuni gli diranno “si ha fatto bene a parlarne” oppure “la penso come te” e simili, ma dopo un po’, specialmente se il post comincia a ed essere troppo “visibile” allora si va incontro all’effetto opposto “e perché ne hai parlato”, “lo fai per approfittarne della situazione”, “lo dici solo per farti bello” e così via.
    Ma allora a me nn mi è chiaro: succedono queste cose, sono sulla “bocca” di tutti, scatenano centinaia di commenti farlocchi e fino a qui tutto ok, i litiganti ci guadagnano in visibilità e tutto va avanti. Poi se a qualcuno gira di dire la sua in casa sua nn va più bene? Ma perché?
    Cos’è, è vietato parlare d’altri? dove sta scritto? nell’etica del bravo blogger per caso?
    lo dice la morale?😐
    gira che ti rigira il tutto diventa una concetto primitivo di omertà, o detta meglio legge del silenzio (mi raccomando niente fraintendimenti): tutti sanno cos’è successo e chi ha fatto la frittata, ma guai a parlarne, guai a dire un parere altrove.
    E questa cosa non si riferisce solo alla situazione oggetto di questo tuo post, ma anche ad un accadimento di questi giorni di una certa “trasferta di blogger a roma per un evento particolare che ha fatto molto discutere” e che se non sbaglio anche Daniele (vedi commento sopra il mio) ne ha parlato tirandosi addosso solo delle “rogne” per aver dato una sua personalissima opinione.
    cmq tranquilli, è e sarà sempre così, inutile prendersela…
    che NOIA🙂

  19. Penso che uno dei tuoi sia lo stesso che ho smesso di leggere pure io da tempo. Quel blog lo detesto … mi irrita al fatto che esiste! Ma lo ignoro e stò bene.

    Ad ogni modo, molti blog li stò ignorando davvero pure io … quando la gente si crede l’onnipotente ed i lettori lo venerano … bhe … arrangiatevi ma preferisco non leggere quel blog!

  20. Io sono nuova di questo mondo. A dire il vero non ho proprio capito di chi state parlando ma non ve lo chiedo neppure. Ora inizio a navigare e magari lo scoprirò da sola. Mi ha colpito un pò il discorso di “ognuno difende il proprio territorio”. Non pensavo fosse una gara e non pensavo ci fosse competizione tra blogger. Ciao Justine

  21. @ chunfy, ma non c’è nulla da difendere! Non ha nessun senso questo tipo di atteggiamento, in particolare dal secondo. Anche a me è capitato di avere problemi con un blogger (non di questi tre), ma come vedi non passo la vita a parlarne male; come qualcuno (leggi numero 2) fa. Nonostante siano persone che scrivono bene a volte eccedono. Sono umani anche loro.
    @ Peppiniello, infatti mi sto innervosendo sul fatto che anche qui passano i tizi a dire “il primo è un idiota” o “il secondo dovrebbe chiudere” o cose del genere. Non preoccuparti che se arrivano gli taglio le gambe subito.
    @ markpersy, speriamo… Ma ho qualche dubbio in merito.
    @ Paso, esatto vedi anche la mia risposta a Peppiniello.
    Per quanto riguarda l’altro evento, non ne sono a conoscenza e francamente non m’interessa.
    @ innovatel, guarda che non serve credersi onnipotenti per avere un sacco di lecchini. Basta avere visite. Dal canto mio vedo che tutta questa onnipotenza è solo osannata dagli utenti del primo, che ogni tanto ci scherza sopra ma non la considera motivo di vanto vero o presunto che sia.
    @ lealidellafarfalla, non ho capito la battuta…😛
    @ occhidaorientale, ti ringrazio. E auguri anche a te per il tuo blog.
    @ Justine, infatti non è una gara e forse chunfy si è espresso in modo un po’ fraintendibile. La competizione tra di noi è assurda e controproducente, anche se purtroppo c’è chi la pratica. Questo è uno dei motivi di base per cui ho deciso di non seguire più tali blog nonostante li apprezzassi. Comunque è una cosa che non dovrebbe esserci.
    @ Daniele, sul tuo altro commento ti ho già ripreso in privato. Spero di non vederti mai scrivere le cose offensive che mi hai mandato via email a riguardo di uno dei tre, altrimenti dovrò prendere qualche misura cautelativa.

  22. Dopo aver contattato Lazza per avere chiarimenti sulla faccenda, ho letto i blog dei blogger in questione (e devo dire che del primo ci avevo fatto poco caso).
    Direi che sono d’accordo con questo post e non ritengo utile questo tipo di “rivalità”.
    Ciao

  23. Credo che questo genere di post non facciano altro che fare grancassa a delle cose del tutto irrilevanti (non per niente sono qui perchè questo post è in cima alla classifica sulla dashboard), io lo chiamo “effetto paesello”, dove per ogni idiozia che succede si smuove tutto il paesello, ogni abitante pronto a dire la sua utilissima opinione😛
    Più che i blogger in questione, a “fermare lo sviluppo dell’open source” (paroloni eh?), mi pare che sia la direzione dell’attenzione del pubblico a devastare tutto, a creare cerchie di amici e nemici, quando tutto questo sarebbe del tutto futile in questo tipo di ambiente. Futile e ridicolo. Non serve a un bel niente dover condividere vita morte e miracoli del blogger per poter apprezzare i contenuti che fornisce. Si prende l’informazione, la si valuta, si tirano le somme. Bah…

  24. @ Aladark, grazie.
    @ finferflu, sì ho notato anch’io il curioso effetto collaterale. La cosa divertente è che nonostante il post di San Valentino abbia fatto molte ma molte più visite (e parliamo di 900 nella sola giornata di ieri); è questo che è al top in classifica.
    Non ho idea del motivo per cui sia successo questo, e francamente mi importa poco, anzi avrei preferito che andasse in cima quell’altro.🙂
    @ Piplos, mi sa che non sei tu ad averla scatenata.
    @ innovatel, può essere ma comunque a parere mio hai usato un termine sbagliato per indicarlo prima. Questione chiusa su questo punto.
    @ Tutti, perché invece di star qui a discutere non andate tutti a leggervi un mio qualche bel post romantico?😀 Così vi addolcite, no?😉

  25. Beh ma scusate… ma voi malnati linuxiani, che siete come gli abitanti di un paesino di montagna, vi conoscerete pure tutti per nome e cognome e vi farete le gite insieme all’acquapark… (^_______^)

    Ma io ‘sti 3 blog non li conosco, adesso ho letto tutto il post e sono curioso come una biscia pettegola!

    Se qualcuno e’ cosi’ gentile da dirmi chi diamine sono tramite mail, vi mando una bella gif di un pentolone di sesterzi per compenso:

    019wq3t02 CHIOCCIOLA sneakemail.com

    PS: aggiungerei alla categoria dei commentatori anche “gli inutili”, cioe’ quelli che rispondono solo “ciao” o “primo!” et similia😀

  26. ciao Lazza come va?
    Curiosavo su google e sono arrivato qui
    Non entro nel merito dell’articolo, e nemmeno io leggo mai il tuo blog..ma davvero c’e’ gente che pensa io sia “monotematico”?..non credo abbiano mai letto il mio blog
    Ciao😉

  27. @ Divilinux, spero si sia capito comunque che non ho niente contro di te ne contro gli altri due, e qui ho solo esposto delle motivazioni personali. Poi si intende monotematico nel senso che sei uno dei pochi che parla di Kde.😉

  28. @Lazza
    Certo che ho capito che non hai niente contro di me..ci mancherebbe🙂
    Quanto al monotematico, lo sono allora tutti i blog che normalmente parlano di Ubuntu e gnome.
    Ciao

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...