Quasi dimenticavo le conclusioni

Guardo fuori dalla finestra il cielo in cui si mescolano equamente le tonalità azzurre e rosee di un “circa tramonto” di tarda estate. Questo mi parer un buon paragone con l’estate. Il periodo di pacchia sta finendo😛 e tra 3 giorni inizierà la scuola. Quando ho parlato di questo sono caduto in una grave mancanza. Mi sono dimenticato di trarre le conclusioni di questa estate.

È un po’ ingiusto per le cose belle che sono capitate, o comunque sarebbe stato come lasciare in sospeso un discorso che ho fatto diverse volte; che uno poi si chiede cosa ne ho tratto da tutto ciò. Quindi, finché sono ancora in tempo, traggo le conclusioni, o, per parlare in modo matematico (quindi più piacevole), tiro le somme.😉

Vedete, tutto sommato il bello di questa estate è stata la normalità (ok, oltre al raggiungimento di quota 100000 visite…😀 ). Come sapete, ho partecipato all’estate ragazzi di un paese qua vicino. È stata un’esperienza che mi ha permesso di avere per due settimane ciò che molto spesso mi è mancato, la normalità. Certe volte stupisce quanto le cose normali possano apparire necessarie o belle o ti stupiscono.

Ho avuto una piacevole sorpresa scoprendo alcune caratteristiche tipiche soprattutto dei ragazzini più giovani (tipo quelli delle medie) ma che appartengono anche a pochi miei coetanei.

Non sono traviati dalle porcherie come la moda, il conformismo, il vippismo, il Lucignolismo, ecc. Non hanno pregiudizi e comunque per la caratteristica precedente sanno riconoscere le cose importanti da quelle stupide. E poi è incredibile quanto basti poco per divertirli… È bello vederli a proprio agio a rincorrersi a sfinirsi a forza di giocare.

Vedi quello che tutto sommato non hai praticamente mai avuto, e… sei contento! Non lo so, stai bene, è difficile spiegarlo, ma quando ti trovi immerso in questa normalità, pur con gli iniziali problemi per ambientarti, in fin dei conti sei ok. E anche se questo dura solo un breve periodo, be’ va bene così.😀

Ecco quest’estate è stata così. Potrei definirla un’esplorazione della normalità. Un beta testing sostanzialmente.😛 Ma come mi vengono questi paragoni cretini? Comunque…

Faccio fatica anche a concludere questo post, essendo esso stesso una conclusione, ah che paradosso!

Tornando a discorsi che rientrano nel campo della sanità mentale… È stata un’estate un po’ diversa dalle altre. Pur essendo più normale è stata diversa, forse proprio per questo.

E sapete il succo qual’è? Mi è piaciuta. E anche se non vedo l’ora di iniziare a fare informatica, un po’ mi dispiace che sia conclusa…

Ma il prossimo anno si replica, eh!😀

27 pensieri su “Quasi dimenticavo le conclusioni

  1. Caspio, non avevo notato che avevi 100mila e passa visite!!!😀
    Complimentoni! =)
    Le cose più semplici sono quelle più belle, in fondo è vero. Ma a noi piace complicarci la vita, non so perchè, almeno io se ci penso resto nell’indecisione. Non saprei scegliere. Riguardo a quanto detto sui ragazzini delle medie…mmm, non mi trovi del tutto d’accordo. Magari quelli capitati a te sono così, ma io ho in casa mia sorella e…beh, non sono proprio come quelli descritti da te. Ma in tutta onestà se i ragazzini delle medie si lasciano prendere da queste cose non è grave. Il grave è se continuano a crederci una volta cresciuti!🙂
    E buona fortuna per il tuo anno! Spero ti diverta.🙂

  2. Beh, che i ragazzi delle medie non siano influenzati da mode varie e altre cretinate simili, secondo me, non è tanto vero. Ho l’ esperienza diretta di mio fratello, che è circondato da gente sempre pronta a mettere in mostra la sua ultima maglia firmata, il cellulare ultimo grido, le scarpe messe in distribuzione il giorno prima…. eppure sta in seconda media!

    Secondo me, si sono persi di vista i valori ad ogni età, perchè vedo anche ragazzini delle elementari con cellulari e abbigliamento firmati, che si credono chissà chi solo perchè hanno il loro paparino dietro che sgancia soldi. S’è persa di vista la semplicità, la normalità come dici te, si tende ad apparire più che ad essere. Purtroppo la società d’ oggi è così, e mi fa piacere leggere che c’è anche qualcun altro come me che vuole distaccarsi da tutto ciò🙂

  3. @ Entrambi, la gentaglia si trova dappertutto. Ma di solito quelli che vanno all’estate ragazzi sono persone a posto e per bene. Quello intendevo…

  4. Bel post Lazza riesci sempre a stupirci quando parli di considerazioni personali. Purtroppo il parere è simile a quello di Davide. Anche io ho avuto esperienze di ragzzine che hanno ancora i “denti da latte” e iniziano ad alzare il sedere, a mettere qualsiasi cosa nel regiseno per far aumentare iò volume del loro seno ecc.. e alla domanda : “Non ti sembra un pò presto?”, loro ti rispondono : “Fatti i c***i tuoi!”. E se la tirano, se la tirano!!!Mamma mia se se la tirano.
    Purtroppo è così e non possiamo farci niente. Lazza concludo con una sola parola:”Semplicità” .

  5. quella “gentaglia” che dici tu io l’ho conosciuta purtroppo benissimo. Bene o male quasi tutti passano per quella fase ma chi ha un minimo di sale in zucca ne esce ben presto. E’ solo questione di tempo e di maturità. E di sicuro per quel poco che ti conosco tu non ne hai bisogno🙂
    Ciao

  6. No, è che quello che dici molti di noi lo pensano ma non lo scrivono su un blog. Tu lo fai e ci riesci bene. E poi in qualsiasi cosa c’è un lato negativo ed uno positivo, spesso dai tuoi post sembra che risalti il lato negativo: nulla di male, anzi vuol dire che analizzi meglio le cose.

  7. @ Paso, è quello il mio obbiettivo, ma speravo di essere stato abbastanza chiaro anche con il post “L’equilibrio dei segni”. Certe volte vorrei che certi lettori la piantassero di vedere negatività dove non c’è. Questo post per esempio, è positivo. Eppure vengono sempre fuori discorsi negativi… Curioso, eh?🙂

  8. Ammazza!!! Sono contentissimo per te chè è stata un’estate fruttuosa e divertente LOL!
    Non ho mai pensato di fare un “resoconto/conclusioni” dell’estate passata, originale la cosa…

    In ogni caso mi appoggio a Davide, il 90% sono come li ha descritti.
    Fanno anche di peggio a quell’eta’, robe che manco una/un sedicenne farebbe!!!!

    Byez!

    P.S. spero vivamente che passi un’altra estate cosi’ e/o migliore LOLLISSIMO!!!

    @ phoenix: LOLLiSSIMOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Il mio post sarebbe stato moooooooooolto + semplice:mrgreen: .
    Mi son divertita, tanti amici, tanto Beppe, poco mare, tanto freddo, abbastanza sesso, tanti soldi (entrati e usciti👿 ), tanta bua, tanto bere, poco studio, tanti cani”

    Visto?:mrgreen: chiaro, deciso e breve😛

    ciao ciao:mrgreen:

  10. Bel post lazza forse un pò troppo normale, anche perchè pur essendo un post conclusivo è rivolto al futuro, come la scuola o la prossima estate. Comunque ritornando al tema “la normalità perduta” dico solo 2 parole noiche siamo gente normale simo molto rari per questo originali e diversi dalla massa, e come direbbe J Ax con + stile!!!

  11. avendo fatto l’animatore in oratorio, conosco bene la situazione che hai descritto sopra coi ragazzini…

    sensazione meravigliosa!😉

    ps: sono sempre gian… gieffe, come nick, mi piace di più! ^^

Che cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...