Buon Natale 2011

ballagio christmas garden 2011 peguin

Foto di VSELLIS – http://www.vsellis.com

Lo devo ammettere per forza, indubbiamente non sono una persona che può capire appieno il significato di questa festa, specie dal punto di vista religioso. Se devo essere sincero questo mi spiace, se non altro perché forse non lo vivo nello stesso modo di molte altre persone che mi stanno intorno, e potrei dare l’impressione di fare gli auguri per finta.

In realtà non è così. Mi spiego meglio, è vero che forse il feeling non è lo stesso, ma cerco almeno di capire e osservare gli altri, e l’effetto si vede. Ieri ho passato il pomeriggio a fare la raccolta alimentare in un supermercato e non ho potuto fare a meno di notare alcuni gesti di generosità notevole, tanto che in alcuni casi mi è persino venuta la pelle d’oca: ero seriamente emozionato!

Stavo ripensando, anche se non c’entra molto, al significato del saluto (l’inchino, per intenderci) che si fa ad un avversario praticando Karate. forse non tutti voi sanno che significa “grazie e scusa”, cioè “grazie perché ti alleni con me, e scusami se sbaglierò qualcosa”. Mi piace particolarmente il senso di gratitudine che trasmette, e penso che per me si possa dire altrettanto degli auguri. Quando faccio gli auguri so che intendo ringraziare la persona a cui li rivolgo per essere entrata nella mia vita in qualche maniera, fosse anche piccola.

Perciò, anche se farò gli auguri personalmente a quante più persone possibili, vorrei elencare qui tutti coloro ai quali vorrei augurare un buon Natale e un felice anno nuovo. Sono in ordine abbastanza sparso, non peso l’importanza di ciascuno in base alla lista, sia chiaro. :)

Auguri e grazie a…

  • tutte quelle persone che hanno regalato dei generi alimentari a favore di chi ne ha bisogno, perché dire che siete fantastici è dir poco
  • tutti i miei “colleghi” volontari: Ilaria per avermi aiutato con la raccolta, e poi Erica, Luca, Riccardo, Alberto, Eleonora, e tutti i vecchi e nuovi (impossibile elencarli senza saltare qualcuno) per gli anni di attività pieni di divertimento :)
  • gli amici del Karate, per il percorso di crescita che stiamo vivendo insieme, e in particolare il Maestro Stefano per e gli insegnamenti che ci trasmette
  • i membri e simpatizzanti del GrappaLUG: Mauro, Damiano, Claudio, Roberto, Michele e gli altri, perché spendono il loro tempo libero ad aiutare l’associazione e realizzare dei progetti socialmente utili
  • tutti i miei compagni di università: il Monta, il Bisi, Stefano, Roberto, iMactia, Fabio, Elisa, Lorenzo, ecc… perché non si sa come ma troviamo sempre un pretesto per scherzare (e per mangiare!); poi Massimo e Cecilia per averci detto i “soprannomi segreti” :D
  • voi lettori appassionati, perché se alcuni miei articoli riescono ad essere di buona qualità è grazie ai vostri commenti e alle vostre critiche
  • tutti i membri della mia famiglia, e i molti amici tra cui Nicolò, Fabio, Endrit, Stefano, ecc… perché siete tanti e sempre presenti, qualsiasi sia la distanza fisica che ci separa
  • Angela, perché è semplicemente lei, e rende impossibile non amarla

Mi voglio naturalmente scusare con tutti quelli che non ho potuto citare personalmente, e aggiungo a tutti quanti i miei migliori auguri di buon 2012! ;)

Auguri veloci!

Purtroppo per colpa del tema che uso i link qui sopra non si vedono troppo bene, ma se passate il mouse sopra i link si legge! A parte l’ironia degli auguri a tutte quelle persone che in un anno in un modo o l’altro ci hanno rovinato la vita (aggiungiamoci qualche “nota entità” come Dell, Microsoft, Apple, Vodafone, ecc.) vale tutto ciò che ho scritto qualche anno fa. Auguri!

Auguri… a modo mio

Immagino che non vi aspettiate il solito classico post con gli auguri e bla bla bla zeppo di frasi fatte vecchie e nuove che ricalca la fotocopia dei discorsi che si fanno tutti gli anni. E se ve l’aspettate allora vi sbagliate.

Be’, che ci volete fare, non mi sembra il caso di disquisire sulla nascita di creature mitologico-divine o presunte tali, né di fare dell’inutile buonismo. Checché se ne dica, il Natale è e rimane una festa consumista. Non offendetevi, ma a volte non lo sanno manco i credenti che cosa festeggiano.

Una famosa pubblicità riporta la canzoncina “A natale puoi” e annessa tiritera che, scusate se ve lo dico, ma mi fa ridere.

Come se bastasse di per sé l’ipocrisia che pervade quotidianamente il mondo, si va ad aumentare specificamente quella di una giornata. “A natale sono tutti più buoni” quante volte l’avrete sentita dire? “Ma parla per te” mi verrebbe da dire a volte. È inutile sentirsi a posto con la coscienza comportandosi bene una giornata all’anno, e riempiendo il mondo di ingiustizia le altre 364 (365 negli anni bisestili…).

E non mi dovete fraintendere, a me non da fastidio la festa in sé. Festeggio anch’io (da consumista ovviamente, e non ho problemi a dire che la parte spirituale non mi riguarda assolutamente). Ciò che non mi piace è l’ondata di falsità che solitamente l’accompagna. Vogliamo chiudere gli occhi un giorno? Fare finta che non ci siano problemi? Ok, non c’è nessun problema. Mi va benissimo. Ma non cambia niente. Il 26 riapriamo gli occhi e troviamo gli stessi problemi. La stessa realtà. È servito a qualcosa? Sinceramente no. Ah ma i bimbi adesso hanno la macchinina nuova. Ci mancherebbe, vogliamo rinunciare a una cosa così fondamentale?

Perciò, quello che voglio dirvi in tutta sincerità è questo. Vi auguro veramente di passare un buon Natale e fine anno con annessi e connessi. Siate responsabili coi petardi, mi raccomando. Prima della fine dell’anno scriverò un altro post ovviamente, stavolta a riguardo di capodanno.

Se siete cristiani passatelo pure da cristiani, ma nel vostro momento di gioia ricordatevi che non è una giornata di festa che cambia le cose. Le azioni contano.

Se non lo siete, fate come me, festeggiate il natale. Ma sì, dai. Fatelo da consumisti. Comportatevi esattamente come tutti gli altri giorni e approfittatene per fare gli auguri alle persone a cui tenete.

In fin dei conti può essere un modo per ricordarsi che si è reciprocamente vicini. A entrambe le categorie però, prego di essere coerenti. Io credo che la coerenza sia il miglior regalo che si possa fare a tutti.

Per entrare un po’ in atmosfera natalizia si può tranquillamente addobbarsi a dovere.

E ne approfitto anche per fare gli auguri di buon compleanno a B22j che oggi compie 17 anni! Ciao vecchio!!!